Padova, nasce l’iniziativa “LIBRERIE UNITE CONTRO LA VIOLENZA”. 

In vista del 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Centro Veneto Progetti Donna- Auser lancia “LIBRERIE UNITE CONTRO LA VIOLENZA”.
L’iniziativa, in collaborazione con l’Assessorato alle pari opportunità e politiche di genere del Comune di Padova, coinvolge 18 librerie della città che, per tutto il mese di novembre, distribuiranno i segnalibri con il Numero Verde del Centro antiviolenza. 

“Si allarga la rete di contrasto alla violenza di genere. Abbiamo accolto questa iniziativa con la convinzione che più le informazioni sui servizi e sulle opportunità sono capillari, più si rafforzi la consapevolezza della situazione della violenza e si possa costruire una cultura del rispetto capace di abbattere gli stereotipi che alimentano diseguaglianze e discriminazioni. Ringrazio il Centro Veneto Progetti Donna e le librerie aderenti.” – dichiara l’Assessora Marta Nalin.

Le librerie aderenti saranno ben riconoscibili, poiché esporranno nella propria vetrina un adesivo del Centro Veneto Progetti Donna riportante delle domande frequenti sulla metodologia e il lavoro dei Centri antiviolenza.
Lo scopo di questa iniziativa, oltre a diffondere il Numero Verde dell’associazione, è quello di sciogliere eventuali dubbi e perplessità che potrebbero costituire barriere per la formulazione di una richiesta di aiuto. Per chi vorrà, inoltre, sarà anche possibile lasciare un contributo per sostenere le attività e i progetti di contrasto e prevenzione della violenza di genere del Centro Veneto Progetti Donna.
Nei primi 8 mesi del 2021 sono state 799 le donne accolte dal Centro antiviolenza nella provincia di Padova, contro le 907 accolte nell’arco del 2020. Per questo motivo, iniziative come questa, che hanno lo scopo di sensibilizzare e informare sull’esistenza e la metodologia dei Centri antiviolenza, sono fondamentali per favorire l’emersione del fenomeno.
“Le librerie hanno aderito convintamente all’iniziativa e questo ci fa riflettere su quanto il tema della violenza maschile sulle donne sia considerato di primaria importanza. Solo il 4% delle donne che subiscono violenza si rivolge ai Centri antiviolenza, e speriamo quindi di offrire una possibilità in più a tutte le donne che desiderano uscire dalla violenza, tramite anche la collaborazione con le librerie. ” afferma la Presidente del Centro Veneto Progetti Donna-Auser, Mariangela Zanni.

Potrete trovare i segnalibri e lasciare un contributo presso una delle seguenti librerie:
●           ALTREVOCI LIBRERIA;
●           BALDINBOOKS – LIBRERIA DEI RAGAZZI;
●           BANZAI;
●           IL SIGILLO – LIBRERIA ESOTERICA;
●           LA FORMA DEL LIBRO;
●           LA VOLPE VOLANTE;

●           LìBRATI – LIBRERIA DELLE DONNE DI PADOVA;
●           LIBROSTERIA;
●           LIMERICK;
●           MOOD FOR BOOKS;
●           PANGEA;
●           PEL DI CAROTA;
●           PICCOLO GRANDE BUBO;
●           PROGETTO (in 3 sedi);
●           STUDIUM – LIBRERIA MEDICA INTERNAZIONALE;
●           ZABARELLA. 

Per informazioni: Ufficio Stampa Mariangela Zanni [email protected] 3459948956  

Ufficio Comunicazione Centro Veneto Progetti Donna- Auser. Via Tripoli, 3 – 35141 Padova – c.f. 92050100285 – T. 049 8721277 – www.centrodonnapadova.it  facebook: Centro Donna Padova Auser –
instagram: @centrovenetoprogettidonna

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...