Macerata, Concorso “Progetto Art Bonus dell’Anno”: consegnato il premio per il progetto Cento Mecenati dello Sferisterio

Questa mattina, a Lucca, si è tenuta la premiazione dei progetti finalisti del concorso “Progetto Art Bonus dell’anno” 2020 promosso da Ales spa, (Società responsabile del programma di gestione e promozione dell’Art Bonus per conto del Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo), con Promo PA Fondazione – LuBeC. La cerimonia è stata inserita nell’ambito del convegno di LuBeC – Lucca Beni Culturali, incontro annuale dedicato alla riflessione sulle politiche e sulle azioni sistemiche per lo sviluppo della filiera beni culturali – tecnologie – turismo.

 

Il progetto dei Cento Mecenati promosso dall’Associazione Arena Sferisterio si è posizionato per la quinta volta fra i primi dieci in Italia, grazie alle votazioni sulla piattaforma www.concorsoartbonus.it e sui relativi canali social. A ritirare a Lucca il riconoscimento dal valore fortemente simbolico erano presenti l’assessore alla Cultura del comune di Macerata Katiuscia Cassetta e il sovrintendente dell’Associazione Arena Sferisterio Luciano Messi.

 

Il concorso Art Bonus, che ha visto quest’anno in gara 210 progetti (lo scorso anno erano 166 progetti, registrando un aumento del 27% rispetto alla precedente edizione), ha coinvolto oltre 23mila votanti dall’8 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021.

 

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il progetto giunto al primo posto è quello del restauro della “Fonte di San Francesco” promosso dal Comune di Perugia che ha ricevuto il maggior numero di voti (2.314), seguito quindi dal Kilowatt Festival 2019 dell’Associazione culturale Capotrave/Kilowatt di San Sepolcro (Arezzo) (1.604 voti), quindi dai Cento Mecenati dello Sferisterio (1.222 voti).

 

Anche quest’anno il riconoscimento per il progetto maceratese è l’unico fra i dieci finalisti proveniente dalle Marche e, insieme a quello del Teatro dell’Opera di Roma (quinto posto), sono gli unici legati al mondo dell’opera. Inoltre, il progetto dello Sferisterio è per la quinta volta consecutiva fra i primi dieci più votati, cosa che non è mai successa a nessun altro concorrente.

 

«L’Art Bonus è una storia di grande successo – dichiara il Ministro della Cultura Dario Franceschini -. A sette anni dalla sua entrata in vigore sono stati raccolti circa 600 milioni di euro di donazioni per la tutela del patrimonio culturale e il sostegno allo spettacolo dal vivo. Gli oltre 23mila nuovi mecenati dell’arte confermano inoltre quanto la cittadinanza e i territori vogliano partecipare in modo diretto alla salvaguardia del patrimonio culturale. In questi anni sono fiorite moltissime iniziative ma quella di maggiore rilievo è sicuramente il concorso “Progetto Art Bonus dell’anno” che, edizione dopo edizione, ha visto crescere i partecipanti e consolidare il coinvolgimento di intere comunità. È importante adesso che questa volontà di donare al patrimonio culturale continui a crescere».

 

«Ringraziamo LuBeC per l’impegno, l’approfondimento serio e lo stimolo concreto sul fronte della cultura, soprattutto ora che stiamo affrontando una svolta epocale – ha detto l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta -. La cultura deve entrare pienamente nei piani di sviluppo dei territori e nel nostro caso lo strumento dell’Art Bonus, per il quale riceviamo il premio, ci conferma anche la sensibilità della popolazione e la vicinanza di tutti i cittadini a un luogo, lo Sferisterio, e in questo caso al Macerata Opera Festival, come motore portante della programmazione culturale della città. Ringrazio quanti si sono operati per il risultato e l’importante riconoscimento e lancio la sfida per il premio del prossimo anno. Impegniamoci tutti a diffondere sempre più questo strumento in quanto donare è un grande esempio dell’importanza di sostenere l’arte».

 

A differenza delle precedenti edizioni del Concorso, nella giornata inaugurale di LuBeC non si sono aperte anche le votazioni per l’edizione 2021, ma gli enti beneficiari Art Bonus avranno ancora tempo fino al 31 dicembre per chiudere le loro raccolte fondi pubblicate sul sito artbonus.gov.it. Quelli che raggiungeranno l’obiettivo economico autonomamente prefissato diventeranno eleggibili per partecipare al concorso, con le votazioni al via da gennaio. La successiva premiazione della nuova “top 10” dei progetti più popolari avverrà nel corso del 2022, con modalità rinnovate.

L’Associazione Arena Sferisterio condivide la soddisfazione per questo nuovo traguardo con tutti coloro che sostengono l’attività del festival maceratese, incoraggiando la riconferma e favorendo nuovi ingressi. L’adesione ai Cento Mecenati avviene attraverso Art Bonus, misura fiscale promossa dal MIBAC per favorire il sostegno dei privati al finanziamento della cultura: la normativa prevede agevolazioni fiscali del 65% in tre anni. Chi decide ad esempio di sostenere lo Sferisterio aderendo ai Cento Mecenati con 1000 euro, ne recupera 650 sotto forma di credito d’imposta.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...