Presentata la stagione 2023 del Teatro lirico di Cagliari

Cinque concerti sinfonico-corali, sette sinfonici e sei cameristici, per due turni di abbonamento

Presentata la stagione 2023 del Teatro lirico di Cagliari.

Cinque concerti sinfonico-corali, sette sinfonici e sei cameristici, per due turni di abbonamento. Esordisce il 14 gennaio con la “Petite Messe solennelle” di Rossini e arriva sino al 21 novembre con le “Tre Romanze per clarinetto e pianoforte op. 94”, “Phantasiestücke per clarinetto e pianoforte op. 73” di Schumann, “Sonata n. 2 in Mi bemolle maggiore per clarinetto e pianoforte op. 120” e “Sonata n. 1 in fa minore per clarinetto e pianoforte op. 120” di Brahms, la Stagione lirica e di balletto 2023 del Teatro lirico di Cagliari.

Nel mezzo, spazio a Oberon, Rachmaninov, Bach, Schubert, Debussy, Respigh, Čajkovski, Šostakovi, Mozart, Clementi, Beethoven, Rimskij-Korsako, Verdi, Casella, Bartók, Khačaturjan, Ravel, Elgar, Ireland, Bruch, Bruckner, Musorgskij, Mendelssohn-Bartholdy, Pärt, Sibelius, Stravinskij, Liszt, Mahler e Wagner. Tradizione musicale e qualità artistica, che vede in primo piano l’Orchestra e il Coro di casa diretto da Giovanni Andreoli.

«Ringrazio il sovrintendente, Nicola Colabianchi, e tutto il Lirico per aver lavorato con passione per offrire a cagliaritani e no, una stagione concertistica 2023 molto accattivante, che abbiamo voluto presentare con anticipo per dare a tutti la possibilità di programmare le proprie serate a Teatro – ha dichiarato il sindaco Paolo Truzzu -. Politica delle opportunità, che si sta portando avanti per bilanciare l’esperienza, i grandi nomi sempre attrattivi per il pubblico e per chi ha una grande cultura lirico-sinfonica, con le giovani promesse, che hanno la possibilità di farsi apprezzare».

A entrare nel dettaglio dei singoli programmi musicali il sovrintendete Nicola Colabianchi: «Ci auguriamo che la nostra proposta possa rivestire un interesse tale da incrementare l’attenzione degli spettatori, che piano piano stanno tornando a teatro. Il teatro – ha ribadito – è un luogo sicuro».

Con lo sguardo rivolto verso gli spettatori di domani, «ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti», ha ricordato infine il sindaco Truzzu. Stesso sconto è applicato anche ai disabili e agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

Sindaco Truzzu e sovrintendente Colabianchi

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...