Taranto, tentato omicidio sulla Statale: esce di strada, prende a calci la moglie e fugge, arrestato

I poliziotti lo hanno bloccato dopo pochi istanti e sono riusciti ad immobilizzarlo

Taranto, tentato omicidio sulla Statale: esci di strada, prende a calci la moglie e fugge, arrestato.

Ieri mattina, intorno alle 8,30, un equipaggio delle Sezione Volanti, su indicazione della Sala Operativa, è intervenuto sulla SS.7, all’altezza dello svincolo per Taranto centro, dove era stato inizialmente segnalato un incidente stradale: un’auto di grossa cilindrata con due persone a bordo aveva sbandato finendo in malo modo la sua corsa sul gard-rail.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno appreso dalle persone presenti che l’uomo al volante dell’auto incidentata era uscito dall’abitacolo ed aveva percosso violentemente la donna che sedeva sul lato passeggero per poi allontanarsi frettolosamente. I poliziotti hanno così percorso alcune centinaia di metri, scorgendo la persona che, a piedi ed a passo svelto, nonostante l’elevato traffico veicolare, cercava di allontanarsi dal luogo dell’incidente.

I poliziotti lo hanno bloccato dopo pochi istanti e, nonostante il suo fare non proprio collaborativo, sono riusciti ad immobilizzarlo ed a farlo salire nell’auto di servizio per il successivo accompagnamento negli Uffici della Questura. Nel frattempo altri equipaggi della Volante giunti sul posto hanno accertato le gravi condizioni della donna che versava supina sul manto stradale e che nel frattempo era stata già soccorsa dal personale del 118 per il ricovero presso il locale ospedale in codice rosso.

Dalle numerose testimonianze è verosimile ritenere che l’uomo, dopo essere uscito fuori strada, in un vero e proprio impeto di ira, ha continuato ad infierire sulla donna (accertato essere sua moglie), colpendola violentemente con alcuni calci. Inoltre, dalle parole dei figli maggiorenni della coppia, sembra che siano diverse le violenze familiari che si sarebbero verificate in passato e che non sono mai state denunciate dalla vittima.

Trasmessi gli atti alla Autorità Giudiziaria per la convalida dell’arresto, l’uomo – un tarantino di 58 anni – è stato tratto in arresto in flagranza di reato per i presunti reati di tentato omicidio, violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.
È stato inoltre denunciato per presunti maltrattamenti in famiglia.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...