Volley, Milano mette la quinta: battuta Ravenna 3-0

Quinta gioia consecutiva per l’Allianz Powervolley che si riprende la vetta dei playoff 5° posto e conquista matematicamente un posto in semifinale.

Si riprende la vetta della classifica dei playoff 5° posto l’Allianz Powervolley Milano che fa suo il posticipo della quinta giornata. Il match contro Ravenna premia Piano e compagni che trovano il pokerissimo di vittorie (5 su 5) e volano a 13 punti in classifica, respingendo l’attacco di Piacenza e tornando a +3 sugli emiliani, conquistando matematicamente la semifinale (per quoziente set, Milano potrà chiudere minimo come seconda del girone). Contro i romagnoli i ragazzi di coach Piazza scendono in campo con la giusta attitudine, vincendo in tre set (3-0 | 25-19, 25-23, 25-18) grazie anche all’ottima prova di Sbertoli, che si aggiudica il premio di MVP che, con la sua regia, ha portato in doppia cifra Maar e Patry (12 punti per entrambi). È Marco Camperi, vice allenatore dei meneghini, a dire la sua sul match: «Sono contento che abbiamo raggiunto l’obiettivo minimo di giocare la semifinale: continueremo comunque con la stessa idea di vincere il girone per poter giocare semifinale ed eventuale finale in casa. Oggi è stata una partita anche bella da vedere, si sono incontrate due squadre che hanno caratteristiche di gioco. Con Verona adesso ci attende un’altra battaglia, perché abbiamo visto che le squadre non ci stanno a perdere: ogni partita sarà da giocare con il coltello tra i denti».

MILANO – La quinta giornata dei playoff 5° posto si chiude con il successo dell’Allianz Powervolley. Nel posticipo del lunedì, andato in scena al Centro FIPAV Pavesi, è infatti Milano a vincere 3-0 su Ravenna e a conquistare i tre punti in palio che portano la squadra di coach Piazza a quota 13 in classifica. Piano e compagni respingono così l’attacco di Piacenza che, con il 3-0 su Vibo, aveva agguantato i meneghini in vetta a 10 punti, riportandosi a +3 sui piacentini e, di fatto, conquistando matematicamente un posto in semifinale (per quoziente set, Milano potrà chiudere minimo come seconda del girone).

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Dura così 3 set il confronto tra Milano e Ravenna: dopo l’ottima prova di giovedì scorso contro la Gas Sales Bluenergy, l’Allianz Powervolley non sbaglia e trova il pokerissimo di vittorie. 5 su 5 per i ragazzi di coach Piazza che, anche contro Ravenna, scendono in campo con la giusta attitudine mentale per conquistare il bottino da 3 punti. Match tutt’altro che scontato che ha messo di fronte due squadre che, in questo playoff 5° posto, sono sempre andate a punto nelle prime 4 gare. Il gruppo capitanato da Matteo Piano non ha però mancato l’appuntamento con la vittoria, arrivata in 3 set (25-19, 25-23, 25-18), confermandosi capolista solitaria della pool. Partita godibile e piacevole, con le due compagini che si sono affrontate a viso aperto: coach Piazza ha dato fiducia a Maar e Basic in posto 4, riproponendo Mosca al centro con Kozamernik e confermando Sbertoli-Patry in diagonale di posto 2 e Pesaresi libero. Primo set a tinte meneghine: dopo un avvio punto a punto, i padroni di casa spingono sull’acceleratore, alzando il muro (4 nel set) e chiudendo sull’errore di Arasomwan in primo tempo (25-19). Grande bagarre nel secondo parziale: Ravenna lotta punto a punto, ma Milano, trascinata da Maar (7 punti con il 67% in attacco) trova lo sprint sul finale con il mani out di Basic per il 25-23. La terza ed ultima frazione è a due facce: Milano in partenza crea il solco (18-9), salvo poi allentare la presa e consentire a Ravenna di recuperare qualche punto (21-17), fino all’ace finale di Basic che vale il 25-18.

Grande protagonista dell’incontro è Riccardo Sbertoli, che vince il premio di MVP. La sua regia d’alta classe ha messo in moto gli attaccanti di palla alta di Milano, in cui spicca la prova di Maar e Patry, che chiudono entrambi con 12 punti. Le impressioni a caldo al termine della sfida arrivano dalle parole di Marco Camperi, secondo allenatore dell’Allianz Powervolley: «Sono contento che abbiamo raggiunto l’obiettivo minimo di giocare la semifinale: continueremo comunque con la stessa idea di vincere il girone per poter giocare semifinale ed eventuale finale in casa. Oggi è stata una partita anche bella da vedere, si sono incontrate due squadre che hanno caratteristiche di gioco simili e che tendono ad allungare gli scambi quando vanno in difficoltà. Nei primi due set la differenza l’ha fatta il nostro muro, sia chiudendo punti diretti sia toccando molto, poi il terzo è stato un set differente in cui si è aperto un gap grosso, in cui probabilmente la squadra è calata di attenzione e abbiamo permesso agli avversari di rientrare con qualche disattenzione ma sempre avendo il controllo della partita. Con Verona adesso ci attende un’altra battaglia, perché abbiamo visto che le squadre non ci stanno a perdere: se faranno un po’ di turnover i ragazzi che entrano sono vogliosi di mettersi in mostra, quindi sappiamo che ogni partita sarà da giocare con il coltello tra i denti». Ora pochi giorni per recuperare le energie: giovedì si torna subito in campo per la sesta, nonché penultima, giornata della pool con Milano che ospiterà giovedì in casa al Centro FIPAV Pavesi la NBV Verona (h 19).

CRONACA

Primo set:
Starting six Milano con coach Piazza che dà fiducia a Maar e Basic in posto 4, riproponendo Mosca al centro con Kozamernik e confermando Sbertoli-Patry in diagonale di posto 2 e Pesaresi libero. Equilibrio in avvio con la parallela di Maar che sigla il 5 pari, con il fluido cambio palla tra le due formazioni che porta il parziale sull’8-8 (attacco vincente di Basic). Vantaggio meneghino con la palla spinta di Maar (11-9), seguito dal muro vincente di Patry per il 12-9 che porta Bonitta a spendere il primo time out. Out l’attacco di Grozdanov che consegna a Milano un importante +5 (15-10), ma Pinali riporta sotto Ravenna bombardando dai 9 metri (15-12). Sbaglia in primo tempo Mosca (attacco out, 16-14), poi è Grozzdanov a bloccare la strada a Patry per il 16-15 con time out chiamato da Piazza. Break Allianz Powervolley con il mani out di Basic (19-16), poi muro vincente Sbertoli per il 20-16. Smash Basic dopo la ricezione slash di Ravenna sul servizio di Sbertoli (22-17), con il primo tempo di Kozamernik per il 24-19. Sull’errore di Ravenna, il set si chiude 25-19.

Secondo set:
Sbertoli illumina ad una mano per Patry (5-3), con il grande primo tempo di Mosca per il 6-4. Altra bomba sotto rete di Jean Patry (al suo ottavo punto personale) per il 10-8, con il muro vincente sull’asse Sbertoli-Mosca per il 14-12. Bomba dai 9 metri di Maar che porta alla rigiocata di Patry che trova una diagonale potentissima per il 15-12. Ravenna trova la parità dai 9 metri (16-16), poi Basic per il cambio palla del 17-16. Gran punto di Maar da seconda linea (18-16), ma è di nuovo parità con l’ace di Pinali (18-18). Altro break Milano con Maar (20-18), con il monster block di Maar su Pinali che porta il parziale sul 22-19. Nuova parità Ravenna (22-22), ma Maar tira le castagne dal fuoco e trova il mani out del 23-22. Ancora Maar per il 24-23, poi è Basic a chiudere per il 25-23.

Terzo set:
Mosca in primo tempo sigla il 7-4, poi Maar in pipe e l’ace di Sbertoli portano Milano sull’11-6. Altro ace di Sbertoli che sigla il 14-6, con il muro vincete di Kozamernik (16-8). Altro punto dello sloveno che sfrutta l’assist avversario di Zonca (18-9), con il ravennate che si riscatta a servizio con due ace vincenti (18-11). Basic in diagonale a segno per il 22-17, con il francese che chiude i conti dai 9 metri (25-18).

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – CONSAR RAVENNA: 3-0 (25-19, 25-23, 25-18)

Allianz Powervolley Milano: Basic 8, Kozamernik 7, Daldello 0, Sbertoli 4, Maar 12, Patry 12, Mosca 3, Urnaut 0, Pesaresi (L). N.e.: Staforini (L), Weber, Meschiari, Piano, Ishikawa. All. Roberto Piazza.

Consar Ravenna: Giuliani (L), Redwitz 0, Pirazzoli (L), Arasomwan 6, Zonca 14, Grozdanov 4, Batak 1, Pinali 13, Koppers 7. N.E. Recine, Orioli, Grottoli. All. Bonitta.

NOTE 

Durata set: 25’, 29’, 24’. Durata totale: 1h e 18’. 

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 2, battute sbagliate 11, muri 8, attacco 51%, 35% (17% perfette) in ricezione. 

Consar Ravenna: battute vincenti 4, battute sbagliate 16, muri 5, attacco 45%, 44% (29% perfette) in ricezione.

Arbitri: Caretti – Papadopol. Terzo Arbitro: Manzoni.

Impianto: Centro FIPAV Pavesi di Milano

MVP: Sbertoli


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...