fbpx

Verona si candida ad ospitare gli Europei di Calcio nel 2032. Tommasi: «Un’occasione unica di promozione della città»

Il capoluogo scaligero in corsa insieme ad altre dieci città scelte dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio

Verona si candida ad ospitare gli Europei di Calcio nel 2032. Tommasi: «Un’occasione unica di promozione della città».

Verona si candida ad ospitare i Campionati Europei di calcio 2032. Lo ha deliberato la giunta nel corso dell’ultima seduta, durante la quale sono stati approvati i documenti da inviare alla Federazione Italiana Gioco Calcio.

Nei mesi scorsi, la FIGC ha ufficializzato l’intenzione di candidare l’Italia ad accogliere le competizioni di Uefa Euro 2032, coinvolgendo queste città italiane e i rispettivi stadi: Milano, Roma, Napoli, Bari, Palermo, Cagliari, Genova, Bologna, Firenze, Torino e Verona. Entro fine mese, la FIGC dovrà indicare le dieci città scelte tra le undici candidate.

Tra settembre e ottobre si saprà se l’Italia ospiterà la manifestazione in cui 24 tra le più prestigiose squadre nazionali di calcio d’Europa  si contenderanno il titolo. Il campionato si giocherà tra giugno e luglio 2032.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Entro il 15 marzo, il Comune di Verona dovrà presentare alla FIGC il dossier finale (Final Bid Dossier), con focus su aspetti legali ed eventuali approfondimenti. Il dossier prevede, inoltre, la sottoscrizione dell’Host City Agreement e, in qualità di proprietario dello stadio Bentegodi, dello Stadium Agreement.

Un’occasione che Verona non poteva perdere e che getta lo sguardo oltre le Olimpiadi 2026, per una città dallo slancio sempre più internazionale, attrattiva e accogliente e che le potrà permettere di consolidare il proprio brand di città d’eccellenza nel calcio.

«Portiamo avanti questa importante candidatura perché ospitare questo appuntamento sportivo internazionale rappresenterebbe per la nostra città un’occasione unica, sia per rinnovare il nostro stadio attraverso l’arrivo di finanziamenti pubblici, sia in termini di ulteriore promozione turistica. Uno stadio rinnovato significa anche avere a disposizione uno spazio ulteriore per poter ospitare un’ampia gamma di eventi – commenta il sindaco Damiano Tommasi-. A fine mese sapremo se Verona sarà nella rosa delle città ospitanti e in autunno se i Campionati europei di calcio del 2032 saranno in Italia. In quel caso concorreremo all’organizzazione di una grande manifestazione in grado di generare importanti ricadute economiche sul territorio e offrire ai tanti appassionati di questo sport l’occasione di vivere momenti di grande entusiasmo».

tommasi

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×