UDINESE-MILAN 1-0: GIAMPAOLO STECCA LA PRIMA

282

Alla Dacia Arena l’Udinese passa di misura sui rossoneri grazie ad un colpo di testa di Becao. Milan brutto da vedere e poco incisivo. Nei minuti finali il direttore di gara nega un calcio di rigore piuttosto evidente alla squadra di Giampaolo.

LE FORMAZIONI

Per il debutto stagionale il tecnico rossonero opta per Paquetà e Borini come mezze ale con Calhanoglu davanti alla difesa. In attacco Piatek e Castillejo con Suso alle loro spalle, mentre per Leao e gli altri nuovi acquisti solo panchina. Nell’Udinese, a sorpresa, De Paul escluso dall’undici titolare.

UDINESE: 3-5-2: Musso; Becao, Ekong, Samir; Larsen, Fofana(70′ De Paul), Jajalo, Mandragora, Pezzella(81′ Sema); Pussetto(70′ Nestorovski), Lasagna.

MILAN: 4-3-1-2: Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Borini(60′ Kessiè)Calhanoglu, Paquetà(75′ Bennacer); Suso; Castillejo(74′ Leao), Piatek.

LA CRONACA

Primi 15 minuti di gara in cui il Milan effettua un possesso palla sterile nella metà campo avversaria, mentre l’Udinese si protegge e riparte in contropiede. La partita non si accende e i ritmi blandi sono sintomo di una classica domenica di agosto. Al 39′ arriva la prima vera occasione per i rossoneri: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Romagnoli colpisce di tacco, ma il suo tentativo finisce di poco fuori dallo specchio della porta. Al 43′ Donnarumma si avventa in un’uscita spericolata lasciando la porta sguarnita ma, fortunatamente, Lasagna, dalla lunga distanza, non riesce a centrare la porta. Per il direttore di gara può bastare così: la prima frazione di gioco termina sul parziale di 0-0.

La ripresa riprende con gli stessi ventidue del primo tempo. Al 50′ Fofana ci prova dalla lunga distanza, ma la sua conclusione non impensierisce la difesa avversaria. Al 58′ sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi con un tiro dalla distanza da parte di Jajalo. Un minuto più tardi, sul versante opposto, Paquetà sfoggia un potente sinistro che termina di poco fuori a lato.
Al 71′ dagli sviluppi di un calcio d’angolo l’Udinese passa in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Becao. Al 74′ padroni di casa vicinissimi al raddoppio: Lasagna, dopo aver ricevuto un cross dalla destra, controlla in area e calcia improvvisamente, ma una straordinaria parata di Donnarumma tiene vive le speranze rossonere e spedisce il pallone in angolo. All’81’ episodio dubbio in area di rigore bianconera. Grazie alla consultazione del VAR, il direttore di gara decide, sorprendentemente, di non assegnare il penalty ai rossoneri. Nel finale non succede più nulla: a nulla è valso il forcing dei rossoneri che non evita la prima sconfitta stagionale.

ESORDIO AMARO

Inizia con un brusco stop l’avventura di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan. Nonostante sia importante sottolineare che sia soltanto la prima uscita ufficiale della stagione, ai rossoneri è palesemente mancata velocità di pensiero e una evidente sterilità offensiva dettata dai movimenti sbagliati degli attaccanti. Tutto ciò non ha fatto altro che caricare, durante la gara, gli uomini di Tudor che col passare dei minuti hanno trovato il coraggio di attaccare alto il Milan e trovare il vantaggio.
Rimandato anche il modulo: per le prossime gare, Giampaolo dovrà cercare di trovare diverse soluzioni tattiche in modo da poter far esprimere i suoi giocatori nel modo migliore e possibilmente collocarli nei propri ruoli.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...