Superlega, Milano ritrova la vittoria: 3-2 su Modena

Dopo 6 stop consecutivi, l’Allianz Powervolley si riscatta contro la formazione dell’ex Giani

Prestazione super a muro per l’Allianz Powervolley che fa suo il recupero della quarta giornata di ritorno contro la Leo Shoes Modena con il risultato finale di 3-2. Per la prima volta nella sua storia il club meneghino batte sia all’andata sia al ritorno gli emiliani, ritrovando il sorriso all’Allianz Cloud, con Milano che ritorna alla vittoria dopo 53 giorni e 6 sconfitte consecutive. Dopo un inizio horror di secondo set, Milano si sveglia e sfodera una prestazione ricca bensì di grinta e determinazione che, nel confronto con i gialloblu, hanno fatto la differenza per l’esito finale. Prova di squadra che esalta la prova di Kozamernik, MVP del match con 16 punti grazie anche al fondamentale del muro (ben 16 i block vincenti di squadra). Due punti preziosi per ridare entusiasmo al gruppo milanese che torna a gioire in campo. A commentare la gara Riccardo Sbertoli, rientrato dal primo scambio dopo il disturbo addominale: «Anche nelle partite che avevamo perso in questa serie negativa avevamo fatto vedere buone cose, mancando di continuità, e anche stasera non abbiamo avuto la costanza necessaria durante tutta la partita. Abbiamo però lottato ed è stato un bel incontro: mi sono divertito tantissimo a giocarlo e poi è venuto fuori ancora una volta il carattere della nostra squadra. Abbiamo fatto gruppo e siamo risaliti in un momento difficilissimo: penso che sia stata questa la chiave di volta della partita».

MILANO – Grande prova dell’Allianz Powervolley che, nel recupero della quarta giornata del girone di ritorno di campionato, vince all’Allianz Cloud di Milano e trova il primo successo del suo 2021. Prova d’orgoglio e di sostanza per i ragazzi di coach Piazza che gli avversari di giornata della Leo Shoes Modena per 3-2 con i parziali 20-25, 30-28, 25-18, 21-25, 20-18, che raccontano di quel carattere tipico recuperato dalla squadra e tipico dell’allenatore e del gruppo.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

53 giorni dopo l’ultima vittoria in campionato (era il 29 novembre contro Cisterna, 3-0), Piano e compagni tornano a sorridere per un successo che spezza il trend negativo sotto il profilo dei risultati dell’ultimo periodo. Verdetto chiaro e luminoso per la società del presidente Fusaro che porta a casa un importante 3-2 che genera importante energia positiva per il team e porta in dote 2 punti toccasana per il cammino meneghino. È stato un confronto certamente arduo e di altissimo livello per Powervolley contro un avversario in forma come Modena. Coach Piazza ed i suoi ragazzi vincono anche il match di ritorno contro i gialloblu (dopo aver sbancato, nel girone di andata, il PalaPanini), respingendo con forza la negatività generata dai risultati di un gennaio difficile, complicato ed intriso di impegni ravvicinati. Era necessario non sbagliare niente, o quantomeno sbagliare pochissimo: è stato questo il monito di coach Piazza alla vigilia del match e, dopo l’inizio horror del secondo set (5-13 e -8 da Modena) la strada sembrava in salita. Da lì Milano si è svegliata, ha alzato il muro e ha fatto suo il parziale (30-28) che ha sbloccato Piano e compagni. Merito della squadra ma anche di coach Piazza che, tolti Maar ed Urnaut, ha puntato su Basic ed Ishikawa. A fine gara saranno ben 16 i block vincenti, con il grande contributo di Kozamernik (5) e Piano (6). Così Milano ha avuto la meglio di una formazione in salute come Modena, trovando nell’apporto di tutti gli elementi (su tutti Basic ed Ishikawa entrati per Maar ed Urnaut) un preziosissimo contributo. Titolo di MVP meritato e ben 16 i punti messi a referto (con il 67% in primo tempo) per Jan Kozamernik, autore anche dell’ultimo punto del tie break.

«Sono felicissimo di rientrare, sono anche un po’ emozionato perchè non mi aspettavo un rientro così intenso e così duro – racconta il rientrante Sbertoli, dopo il disturbo addonminale che lo ha tenuto fuori per tre gare –. Anche nelle partite che avevamo perso in questa serie negativa avevamo fatto vedere buone cose, mancando di continuità, e anche stasera non abbiamo avuto la costanza necessaria durante tutta la partita. Abbiamo però lottato ed è stato un bel incontro: mi sono divertito tantissimo a giocarlo e poi è venuto fuori ancora una volta il carattere della nostra squadra. Abbiamo fatto gruppo e siamo risaliti in un momento difficilissimo: penso che sia stata questa la chiave di volta della partita. Domenica giocheremo contro Padova, disputeremo una partita durissima: noi adesso vogliamo continuare con il nostro modo di giocare, portando avanti la nostra filosofia e soprattutto cercando di portare a casa i punti.». Con i due punti messi in cassaforte l’Allianz Powervolley smuove la classifica (ora 23 punti) con ancora una gara da recuperare (Ravenna), preparandosi con il giusto spirito al match di domenica pomeriggio (h 16) contro Padova all’Allianz Cloud.

CRONACA

Primo set:
Milano si schiera con Sbertoli-Patry in diagonale di posto 2 e con Maar a far coppia in posto 4 con Urnaut. Ace di Kozamernik e attacco di Maar per il 4-2, ma Modena agguanta il pari con l’attacco vincente di Vettori (6-6). Break Modena con la pipe di Lavia per l’8-10, con Milano che risponde con il gran primo tempo di Kozamernik (11-12). Parità (12-12) con il muro di Piano su Petric, con la pipe di Maar per confermare il 15-15. Fluido cambio palla tra le due squadre (18-18), con il +2 di Modena che arriva sull’attacco out di Maar (18-20). Lavia trova il punto in pallonetto del +3 (19-22), con il servizio out di Maar per il 20-25.

Secondo set:
Approccio al parziale di Modena in grande spolvero con Vettori sugli scudi (2-5) con primo time out chiamato da Piazza. Piano inchioda a terra il primo tempo del 4-6, ma sulla ricezione slash di Basic Modena allunga sul 4-8. Piazza prova a giocarsi tutte le carte a disposizione, ma l’esito è impietoso: su palla lisciata da Basic in pipe Modena vola sul 5-13. Ishikawa trova in diagonale il 7-14, con Basic per il 10-16. Ancora il francese (al suo terzo punto consecutivo) per il 12-16, con il muro di Piano per il 14-17. Ishikawa recupera un altro punto per Milano (16-18) e l’attacco out di Mazzone portano Milano a contatto (17-18). Kozamernik stampa il muro del 19 pari, trovando anche il sorpasso meneghino bloccando Petric (20-19). Il +2 arriva con il muro di Patry (22-20), ma Stankovic riporta tutto subito in parità. Petric in diagonale per il set ball modenese (23-24), ma Patry porta il parziale ai vantaggi. Muro Piano su Lavia (26-26), con Kozamernik a stoppare Mazzone (27-26). Proprio il centrale sloveno stampa il muro finale per il 30-28.

Terzo set:
Piazza propone la formazione che ha fatto il suo il secondo set con Basic-Ishikawa schiacciatori titolari. Kozamernik trova un primo tempo profondo per il 6-5, con lo sloveno scatenato a muro sul suo ex compagno di squadra Petric (8-6).  Piano a muro trova l’11-7, con Vettori che spara out per il 14-9. Patry in pallonetto conferma il +5 meneghino (16-11), con il francese che su alzata di Ishikawa trova il 19-14. Kozamernik è una sentenza a muro (20-14), con Piano che si associa al compagno di reparto per il 22-15. A chiudere il set è proprio Piano a muro per il 25-18.

Quarto set:
Basic sfonda il muro avversario per il 3-4, con Piano per il primo tempo profondo del 5 pari. Pipe di Basic per l’8-8, ma Modena scappa via sull’errore di Ishikawa (8-12). L’11-14 porta la firma di Piano in primo tempo, con il break firmato da Ishikawa (13-15). Petric trova lo smash del 14-19 che consegna il + 5 a Modena, con il break Milano firmato da Urnaut (entrato per Patry) per il 17-20. Invasione Milano e Modena torna a +5 (18-23), poi sette vincente di Piano (19-23). Vettori pone la parola fine al parziale con il punto del 21-25.

Quinto set:
Jean Patry mette a terra la diagonale del 2-1, con Basic che sfonda la difesa di Grebbenikov (4-3). Muro di Basic su Vettori ed +2 (5-3), con un altro break che porta la firma del francese (7-4). Muro vincente di Sbertoli per l’8-5, con Piano in primo tempo per confermare il +3 (9-6). Accorcia Modena sull’attacco out di Ishikawa (10-9), trovando con Petric la parità. Kozamernik in contrattacco ed è 12-10, ma Modena mura Milano ed è 13 pari. Ishikawa in pipe ed è 14-13, con l’errore di Kozamernik che porta avanti gli emiliani (16-17). Ace di Ishikawa e nuovo vantaggio Milano (19-18), con Kozamernik a chiudere in primo tempo per il 20-18.

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – LEO SHOES MODENA: 3-2 (20-25, 30-28, 25-18, 21-25, 20-18)

Allianz Powervolley Milano: Basic 15, Kozamernik 16, Daldello 0, Sbertoli 4, Maar 4, Weber 0, Patry 17, Piano 15, Mosca 0, Ishikawa 13, Urnaut 4, Pesaresi (L). N.e.: Staforini, Meschiari (L). All. Roberto Piazza.

Leo Shoes Modena: Rinaldi 0, Petric 14, Porro 0, Stankovic 7, Grebbenikov (L), Christenson 1, Karlitzek 3, Vettori 23, Mazzone 11, Lavia 25. N.e.: Iannelli, Sanguinetti, Bossi, Sala. All. Andrea Giani.

NOTE 

Durata set: 26’, 36’, 23’, 28’, 27’. Durata totale: 2 h e 20’.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 2, battute sbagliate 16, muri 16, attacco 47%, 53% (26% perfette) in ricezione.

Leo Shoes Modena: battute vincenti 1, battute sbagliate 21, muri 5, attacco 53%, 54% (37% perfette) in ricezione.

Arbitri: Curto – Florian. Terzo Arbitro: Manzoni.

Impianto: Allianz Cloud di Milano.

MVP: Kozamernik

GALLERY: LE FOTO DEL MATCH


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...