Serie A, Roma-Inter 2-2: punto capitale

L’Inter fermata nel finale da un gol di Mancini scivola a -3 dal Milan. La Roma manca l’aggancio al 2° posto e rimane a tre lunghezze dai nerazzurri.

Roma, 10 gennaio 202117ª GIORNATA di SERIE A 2020/21

Termina 2-2 il big match tra Roma e Inter allo stadio Olimpico. Un pareggio che alla fine per i valori espressi in campo probabilmente è il risultato più giusto ma l’Inter può recriminare per le troppe occasioni sprecate e una gestione, non del tutto ottimale dei cambi da parte di Antonio Conte.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

LA PARTITA

Come da tradizione nella sfida tra le due compagini non mancano i gol, un fattore per due formazioni che hanno accumulato 80 reti, in due, in 17 giornate di campionato. Fonseca mantiene l’imbattibilità casalinga e resta affacciato ai piani altissimi, mentre Conte non riesce a svoltare pienamente e accumula ritardo dalla capolista.
Avvio di gara prudente da entrambe le parti, ma le prime chance sono dell’Inter. Pau Lopez è costretto agli straordinari: prima è bravo a proteggere il proprio palo su una conclusione di Lautaro e qualche minuto più tardi su un colpo di testa ravvicinato di Lukaku. La Roma incassa e punisce al 17′: break di Veretout che sradica il pallone a Barella apre per Dzeko, appoggio per Mkhitaryan che accomoda il destro piazzato di Pellegrini per l’1-0. Si tratta del 23° gol nei primi tempi dei giallorossi, nessuno come loro in campionato prima dell’intervallo.
I padroni di casa approfittano del momento e sfiorano il raddoppio con Veretout, ma Handanovic si fa trovare pronto e respinge.

Al rientro dagli spogliatoi è l’Inter a fare la partita. La Roma sembra essere sulle gambe e abbassa notevolmente il suo baricentro. Ne approfitta la squadra di Conte: Lukaku sfiora il pari con un colpo di testa che termina di poco a lato. Più tardi, Lautaro, è invece fermato nuovamente da uno strepitoso Lopez. Ma al 56′, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, arriva il meritato pari:  Skriniar stacca di testa e insacca alle spalle del portiere giallorosso.(9° gol di testa e 8° dagli sviluppi di corner per l’Inter).
Passano poco più di cinque minuti e Hakimi  s’inventa il gol del sorpasso. L’esterno marocchino punta Spinazzola e col sinistro, a giro, trova una traiettoria che si insacca nel sette, imparabile per Pau Lopez. Il 2 nerazzurro è diventato il difensore che ha segnato più reti (6) in questa stagione nei top-5 campionati europei.
Fonseca pesca forze fresche dalla panchina e la sua Roma ritorna a spingere nella metà campo avversaria. Inizia qui l’assalto della Roma alla porta di Handanovic: Mkhitaryan spara alto, poca fortuna per Karsdorp e Cristante come Mancini. Ma è proprio il centrale giallorosso, di testa, a pareggiare all’86’ sull’invito di Villar.
Il match dell’Olimpico termina con uno spettacolare 2-2.

Il tabellino: ROMA – INTER 2-2

Marcatori: 17′ Pellegrini (R), 56′ Skriniar (I), 63′ Hakimi (I), 86′ Mancini (R).

ROMA (3-4-2-1): 13 Lopez; 23 Mancini, 6 Smalling, 3 Ibanez; 2 Karsdorp, 14 Villar, 17 Veretout, 37 Spinazzola; 77 Mkhitaryan, 7 Pellegrini; 9 Dzeko.
A disposizione: 12 Farelli, 87 Fuzato, 4 Cristante, 5 Jesus, 21 Mayoral, 24 Kumbulla, 31 Perez, 33 Bruno Peres, 42 Diawara, 57 Ruben, 64 Podgoreanu.
Allenatore: Paulo Fonseca.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 22 Vidal, 36 Darmian; 9 Lukaku, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 14 Perisic, 15 Young, 24 Eriksen.
Allenatore: Antonio Conte.

Ammoniti: Lukaku (I), Smalling (R), Mancini (R), Bastoni (I), Villar (R), Perisic (I).

Arbitro: M. Di Bello


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...