Serie A: Inter poker all’esordio. Vincono Atalanta, Lazio e Sassuolo.

Non ci sono più Conte, Lukaku e Hakimi, ma l’Inter riparte da dove aveva lasciato: vincendo e convincendo, anche nel nuovo vestito cucito da Simone Inzaghi. Tutto così facile nella prima a San Siro dei campioni d’Italia in carica, che cominciano al meglio la nuova stagione battendo 4-0 il Genoa, con le reti di Skriniar e Calhanoglu nel primo tempo e di Vidal e Dzeko nella ripresa. Nell’altra partita che ha aperto la prima giornata, il Sassuolo ha vinto 3-2 a Verona: gol di Raspadori nel primo tempo, di Djuricic e Traore nella ripresa per gli ospiti, mentre all’Hellas non è bastata una doppietta di Zaccagni.

Negli anticipi serali del sabato sera, la Lazio di Maurizio Sarri vince all’esordio in campionato, battendo in trasferta l’Empoli per 1-3, mentre l’Atalanta si impone nel recupero per 1-2 sul Torino. Laziali che, in avvio di gara, si fanno sorprendere da una rete di Bandinelli. Ma la reazione dei biancocelesti è immediata e la squadra di Sarri è in grado di ribaltare il risultato già nel primo tempo con le reti di Milinkovic-Savic, Lazzari e Immobile su rigore.

All’Olimpico Grande Torino è il colombiano Luis Muriel ad aprire le marcature firmando, con un gran gol, il vantaggio per la squadra di Gasperini. Col passare dei minuti i granata di Juric, conquistano terreno di gioco e campo trovando il meritato pari col neo entrato Belotti. Ma in pieno recupero, arriva la beffa: dopo una serie di rimpalli, il giovane Piccoli, classe 2001, è il più lesto in area di rigore avversaria a ribadire il pallone in rete garantendo i primi tre punti ai lombardi.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...