Serie A, Inter-Juventus 2-0: dominio nerazzurro

Un’Inter perfetta, dall’inizio alla fine. Il derby d’Italia che si tinge di nerazzurro: Juventus battuta 2-0 grazie ai gol di Vidal e Barella, tre punti meritatissimi, mai in discussione.

Milano, 17 gennaio 202118ª GIORNATA di SERIE A 2020/21

LA PARTITA

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Conte dà fiducia ancora all’ex Vidal dal primo minuto, in una linea mediana completata da Brozovic e Barella, mentre Pirlo recupera Chiesa e McKennie, ma schiera dall’inizio solo il primo, con Ramsey sull’altro lato e in mezzo Bentancur e Rabiot. La Juventus sembra voler fare la partita all’inizio e costruisce la prima chance con il mancino sul primo palo di Rabiot, respinto da Handanovic.
Al 12′ l’Inter trova il gol del vantaggio con il classico gol dell’ex. Da un cross di Barella, Vidal si stacca di testa in area di rigore anticipando e insaccando l’1-0. Lo stesso cileno ha subito la possibilità di fare il bis, ma questa volta fallisce l’impatto col pallone e manda alto.
La conclusione di Lautaro, in occasione di una bella ripartenza dei nerazzurri, finisce lontana dalla porta bianconera. Qualche minuto più tardi Szczesny  respinge male su un tiro a giro di Lukaku ma sulla ribattuta il Toro non inquadra lo specchio e manca il raddoppio. Nel finale di tempo CR7 prova a scuotere i suoi con un destro da fuori che non fa male ad Handanovic. Il primo tempo si chiude sull’ 1-0 per i padroni di casa.

La ripresa inizia nel peggiore dei modi per i bianconeri. Una geniale imbucata dalla propria metà campo di Bastoni spiana la strada a Barella che si ritrova solo davanti a Szczesny e insacca il pallone in rete per il meritato raddoppio nerazzurro.
La Juve è alle strette e fa fatica in mezzo al campo non trovando mai i tempi giusti. Pirlo ricorre alla panchina con un triplo cambio: dentro McKennie, Kulusevski e Bernardeschi al posto di Rabiot, Ramsey e Frabotta. Ma è ancora l’Inter a rendersi pericolosa e al ’70 va vicina al terzo gol con una ripartenza palla al piede di Lautaro, ma la conclusione dell’argentino termina di poco lontano dal palo alla sinistra di Szczesny.
All’86’ arriva il primo squillo della Juventus: bella combinazione in area di rigore McKennie-Chiesa che libera alla conclusione l’ex viola ma un eccezionale parata di Handanovic nega il gol che avrebbe riaperto la gara. Ma nel finale l’Inter gestisce alla grande i timidi tentativi offensivi bianconeri.
Dopo oltre 4 anni, l’Inter torna a vincere contro i bianconeri in Serie A e, in attesa di Cagliari-Milan, agganciano i rossoneri in testa alla classifica.

 

INTER – JUVENTUS 2-0: IL TABELLINO

Marcatori: 12′ Vidal (I), 52′ Barella (I).

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 22 Vidal(76′ Gagliardini), 15 Young(73′ Darmian); 9 Lukaku, 10 Lautaro(86′ Sanchez).
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 14 Perisic, 24 Eriksen, 36 Darmian, 99 Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.

JUVENTUS (4-4-2): 1 Szczesny; 13 Danilo, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 38 Frabotta(58′ Bernardeschi); 22 Chiesa, 30 Bentancur, 25 Rabiot(58′ Kulusevski), 8 Ramsey(58′ McKennie); 9 Morata, 7 Ronaldo.
A disposizione: 77 Buffon, 31 Pinsoglio, 28 Demiral, 5 Arthur, 14 McKennie, 36 Di Pardo, 39 Portanova, 41 Fagioli, 44 Kulusevski, 33 Bernardeschi, 34 Da Graca.
Allenatore: Andrea Pirlo.

Ammoniti: 36′ Bonucci (J), 59′ Young (I), 62′ Morata (J), 67′ Barella (I).

Arbitro: D. Doveri


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...