PSV-INTER: LE PAGELLE

183

Handanovic 7

Sarebbe un sette e mezzo, anche un otto perché la paratona sulla rovesciata di Malen è di quelle che lasciano il segno (ma come ha fatto?). Peccato per l’uscita fuori area e il tocco di mano nel primo tempo, che potevano costare ben più di un’ammonizione. E abbassano il voto.

D’Ambrosio 6

Solita buona partita, questa volta più ordinaria e guardinga. Tira i remi in barca ma non sbanda mai.

De Vrij 7

Un gigante in difesa, con Skriniar non lascia passare una palla che sia una e riscatta il 10 a 0 patito nello stesso stadio quando giocava in Olanda.

Skriniar 7 –

Volendo essere puntigliosi, un pelo sotto de Vrij, ma come sempre è un difensore di garanzia, avercene. E le quotazioni salgono…

Asamoah 6,5

Concreto, gioca semplice, sbaglia poco, lancia bene, chiude. L’usato sicuro.

Brozovic 6 meno meno

Nel gioco dell’Inter è fondamentale, anche se non mette in scena la sua migliore performance (e non chiude su Rosario sul gol), però se ne sarebbe sentita la mancanza…

Vecino 6,5

Attento, quando può spinge in avanti e tira pure: partita equilibrata con qualche segno che fa sperare bene.

Perisic 5,5

C’è sempre, difficile toglierlo, però non è ancora in forma e si vede, non punge e non salta l’uomo. Arriverà.

Nainggolan 7 +

La forma migliora, le giocate ci guadagnano, il tiro si affina: una serata da mattatore e non è ancora al top.

Politano 7,5

Un trottolino tuttofare, una spina nel fianco destro del PSV: salta sempre l’uomo, fa disperare i difensori olandesi. Primo tempe bene, secondo top.

Icardi 7,5

Attacca, segna, difende, serve: da centravanti a giocatore offensivo moderno. Una partita di mestiere del capitano che fa ubriacare i difensori olandesi: the Champion. 

Spalletti 7,5

Dopo Inter-Parma in tanti lo davano già per spacciato. Poi cinque vittorie di valore, cinque vittorie di carattere. Non poteva essere diventato un brocco tutto d’un colpo e questa Inter ha molto di suo. A cominciare dal carattere. 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...