PELLISSIER BEFFA L’INTER, CON IL CHIEVO È 1 A 1

225

Nerazzurri avanti nel primo tempo con Perisic, poi nella ripresa la squadra veronese alza il baricentro e gli uomini di Spalletti non riescono a chiudere la partita. Il gol del valdostano al 91’ pareggia i conti

Nerazzurri a Verona a testa bassa a cercare i tre punti per mettere a meno sette la Lazio e a meno otto il Milan. Contro l’ultima della classe Spalletti non vuole cali di tensione per consolidare il terzo posto prima della sfida a San Siro con il Napoli. La squalifica di Asamoah obbliga a spostare D’Ambrosio sulla sinistra (in panchina anche Dalbert, reduce da infortunio) e sulla mediana Spalletti schiera la coppia Brozovic-Joao Mario, con il portoghese ormai titolare fisso. La vera novità è il ritorno di Nainggolan dal primo minuto. Il primo tempo scorre veloce con le squadre che non si chiudono e i giocatori del Chievo che arrivano nell’area nerazzurra, anche se ben controllati dai difensori interisti. La squadra di Di Carlo ci mette intensità, l’Inter punta su ordine e possesso palla, con qualche accelerazione soprattutto sull’asse destro dove il tandem Vrsaljko-Politano corre veloce; però le occasioni più pericolose scaturiscono dai cross di D’Ambrosio dalla destra e non a caso il gol, al termine di una bella azione corale con velo di Joao Mario per Icardi che difende palla, arriva proprio dal cross del terzino per Perisic. Gli ultimi 15 minuti sono di marca interista e i nerazzurri potrebbero anche raddoppiare. Si riparte con l’Inter che sembra padrona del campo, ma presto il Chievo inizia a fare la partita. Handanovic salva il risultato con un grande intervento su Pellissier. Gli uomini di Di Carlo premono anche se verso la metà tempo l’Inter sembra potere controllare. Spalletti manda in campo forze fresche con Vecino, Martinez e Valero, ma i nerazzurri, che avrebbero anche le occasioni per essere pericolosi, sono imprecisi (e si rivedono troppe palle perse). E così vengono puniti nel recupero da un buon Chievo che non demerita il pareggio alla luce del gioco espresso, soprattutto nel secondo tempo. E per l’Inter è un’altra occasione persa, aspettando il Napoli a San Siro. Non sono più ammessi passi falsi, altrimenti la quarta classificata si avvicinerà. Inter avvisata, mezza salvata. 

Le formazioni

Inter schierata con D’Ambrosio terzino destro al posto dello squalificato Asamoah e Nainggolan titolare. La formazione: Handanovic, Vrsaljko, de Vrij, Skriniar, D’Ambrosio, Brozovic, Joao Mario, Nainggolan, Perisic, Politano, Icardi. Chievo in campo con Sorrentino, Depaoli, Rossettini, Barba, Rigoni, Hetemaj, Kiyine, Giaccherini, Meggiorini, Pellissier. 

Primo tempo

Al 1’ tiro dai 25 metri di Meggiorini che impegna Handanovic in area; al 16’ Politano manca la conclusione al volo dal limite dell’area. Al 28’ D’Ambrosio crossa basso per Icardi che calcia di piatto per la bella parata d’istinto di Sorrentino, sulla respinta Nainggolan sfiora la traversa dal limite dell’area. Al 39’ ancora un cross basso di D’Ambrosio dalla destra per il tiro a colpo sicuro di Perisic che la gonfia la rete dell’uno a zero nerazzurro. Al 44’ il cross teso dalla sinistra è di Perisic per l’aggancio al volo di Joao Mario che la tira alle stelle. 

Secondo tempo

Al 46’ Joao Mario libera Perisic in area, ma il croato perde tempo e si fa deviare la palla in angolo. Al 47’ bel tacco di Joao Mario a smarcare Politano in area, anticipato dalla difesa del Chievo. Al 53’ Icardi in area non se la sente di calciare e cerca l’assist indietro, dove non trova nessuno, facendo sfumare l’azione. Al 55’ contropiede Perisic-Icardi con l’argentino che manda fuori tempo Bani e la gran parata di Sorrentino. Al 57’ Chievo pericoloso con Giaccherini che serve Pellissier che allunga il piede e impegna Handanovic in angolo. Subito dopo Pellissier tenta anche la rovesciata, fuori di poco. Al 66’ Vecino rileva Nainggolan, calato nella ripresa. Al 72’ Perisic scappa sulla sinistra e crossa al centro per Icardi, anticipato. Al 74’ Spalletti si gioca la carta Martinez al posto di Politano. Al 76’ Perisic tenta il tiro a girare dal limite dell’area, con la palla che esce dallo specchio della porta. All’80’ Joao Mario lascia il posto a Valero. Niente da segnalare fino al 91’ quando Bani lancia lungo per Stepinski che serve Pellissier: il valdostano supera Handanovic con un pallonetto e porta al pareggio il Chievo. 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...