PARMA-MILAN 0-1: LA DECIDE IL SOLITO T.HERNANDEZ

48

Boccata d’ossigeno per i rossoneri, che, dopo un mese, ritrovano meritatamente i tre punti in una partita che sembrava essere ancora una volta stregata. T.Hernandez diventa il miglior marcatore rossonero raggiungendo Piatek a quota tre reti. Ottima la fase difensiva capace di non concedere nessun tiro in porta alla formazione di casa.

 

LE FORMAZIONI

PARMA: 4-3-3: Sepe; Darmian, Alves, Iacoponi, Gagliolo; Barilla(63′ Grassi), Brugman(70′ Cornelius), Hernani; Kulusevski, Kucka, Gervinho(87′ Sprocati).

MILAN: 4-3-3: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, T.Hernandez; Kessié(70′ Krunic), Bennacer, Bonaventura; Suso, Calhanoglu, Piatek(63′ Leao).

LA CRONACA

Buon avvio di gara dei rossoneri che dopo 5 minuti si rendono subito pericolosi: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Romagnoli svetta di testa mandando la sfera di poco alta sopra la traversa. 120 secondi più tardi, in area di rigore avversaria, Piatek calcia verso la porta ma la sua conclusione viene prontamente respinta da un difensore emiliano. Al 23′ è ancora il centravanti polacco ad essere protagonista: su un perfetto cross proveniente da una punizione sulla trequarti,  Piatek colpisce la sfera di testa. Sulla traiettoria si avventa T.Hernandez che non riesce, però, a colpire il pallone ed indirizzarlo verso la porta difesa da Sepe. Dalla mezz’ora in poi non succede molto: il Milan continua un lungo ma inefficace possesso nella metà campo avversaria, mentre i padroni di casa, ben messi in campo, aspettano rintanati per poi ripartire in contropiede. La prima frazione di gioco si conclude sul parziale di 0-0.

La ripresa inizia con gli stessi ventidue del primo tempo. Al 59′ splendida penetrazione, palla al piede, di Suso in area di rigore che, dopo essersi lasciato alle spalle un paio di avversari, conclude sfiorando di un soffio il palo alla destra di Sepe. Al 62′ è ancora lo spagnolo che serve al limite Kessié: l’ivoriano, al momento della conclusione, svirgola clamorosamente il tiro, spedendo il pallone in tribuna. All’ 81′ arriva la più ghiotta occasione della partita per il Milan: manovra avvolgente rossonera che, dopo una serie di passaggi in area rigore, libera al tiro Calhanoglu. Il turco colpisce debolmente la sfera agevolando l’intervento in presa sicura di Sepe. Due minuti più tardi, il portiere emiliano viene chiamato ancora in causa da un tentativo dalla distanza di Suso. Il Milan è padrone del gioco e il Parma, quasi mai pericoloso per tutto il corso della partita, è alle corde.
All’ 88′ i rossoneri passano meritatamente in vantaggio: conclusione dal limite di Bonaventura respinta coi pugni da Sepe. Sulla ribattuta, dopo una serie di rimpalli, il pallone termina sul sinistro di T.Hernandez che, di esterno, insacca il pallone alle spalle del portiere emiliano. Il direttore di gara sancisce la fine dei 90′: il Milan dopo un mese torna alla vittoria ridando una grossa boccata d’ossigeno alla classifica.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com