Mondiali di pallavolo femminile: Italia-Camerun 3-0

Tornano anche per quest’anno i mondiali di pallavolo femminile, dopo che i mondiali maschili sono stati vinti dalla nazionale italiana. La nazionale femminile, campione d’Europa, scende in campo contro il Camerun al GelreDome di Arnhem, nei Paesi Bassi e vince in scioltezza per 3-0.

Mondiali di pallavolo femminile: Italia-Camerun 3-0.

Tornano anche per quest’anno i mondiali di pallavolo femminile, dopo che i mondiali maschili sono stati vinti dalla nazionale italiana. La nazionale femminile, campione d’Europa, scende in campo contro il Camerun al GelreDome di Arnhem, nei Paesi Bassi e vince in scioltezza per 3-0.

Il diciannovesimo Campionato Mondiale di pallavolo femminile inizia per la nazionale italiana, allenata dal ct Davide Mazzanti, contro il Camerun.

Sebbene l’avversario non sia dei migliori, la nazionale campione d’Europa vince e convince per 3-0.

Il primo punto azzurro, nonché il primo punto della partita, lo sigla la top player italiana Paola Egonu. Il primo set è un assolo delle azzurre, che già a metà set si trovano con un vantaggio cospicuo sulle avversarie africane. Il set si chiude 25-10 per la nazionale azzurra, complici i numerosi errori in ricezione da parte delle leonesse camerunensi.

Le azzurre hanno una marcia in più, e si vede. Tanto che anche il secondo set viene vinto dall’Italia per 25-12. Anche questo set è sempre sulla falsariga di quello precedente: l’Italia al servizio fa paura, soprattutto con Bosetti, e il Camerun fa fatica in ricezione. Paola Egonu è devastante ogni qualvolta le venga recapitato un pallone e la Danesi è un vero e proprio muro. Il Camerun si gode i pochi punti che riesce a conquistare, ma la maggior parte di essi sono errori delle azzurre.

Anche il terzo set è a tinte azzurre. Le campionesse d’Europa vincono anche l’ultimo set per 25-16 e chiudono la partita con un sonoro 3-0 ai danni della squadra africana. Un risultato prevedibile per le ragazze italiane capitanate dalla numero 17 Miriam Sylla, autrice di 8 punti, che vincono in scioltezza, sebbene il terzo periodo sia stato un po’ più combattuto, grazie alla squadra africana che si è fatta trovare più presente a muro, in battuta e in attacco cercando soluzioni diverse rispetto ai primi due set sfruttando pallonetti e primi tempo.

Degna di nota l’ottima partita per la palleggiatrice italiana numero 8, Alessia Orro, che ha distribuito palloni da attaccare invitantissimi, così come la solita prestazione maiuscola di Paola Egonu, autrice di 17 punti e migliore realizzatrice di giornata.

L’Italia si porta a casa i 3 punti e raggiunge Olanda e Belgio in testa al girone A. Lunedì 26 settembre alle ore 18.00 la nazionale italiana sfiderà il Porto Rico sperando in altri 3 punti.

Pallavolo Italia

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...