MotoGP, gara di Phillip Island: a vincere è Rins davanti a Marquez e Bagnaia

Sul circuito mozzafiato di Phillip Island in Australia torna a vincere la Suzuki con Rins. 2° posto per Marc Marquez e 3° per Bagnaia. Solo 9° Espargarò, mentre cade Quartararo consegnando le chiavi del mondiale a Pecco.

MotoGP, gara di Phillip Island: a vincere è Rins davanti a Marquez e Bagnaia.

Tra i saliscendi australiani, in un circuito che mette i brividi solo guardandolo dall’alto con il rettilineo che sembra scollinare direttamente nell’oceano prima della staccata forte di curva 1, si corre la terzultima tappa del motomondiale. La sfida tra Quartararo e Bagnaia si è infiammata e il duello è tutto da vivere in pista.

Alle ore 05:00 italiane si spengono i semafori e ha il via il Gran Premio. A girare per primo è Jorge Martin, mentre Pecco Bagnaia non parte benissimo, ma in quattro curve recupera immediatamente le posizioni perse. Martin e Marquez, uno dei pochi della griglia con la gomma morbida al posteriore, tentano subito la fuga. L’eroe di casa Miller parte fortissimo e inizia la rimonta fino ad arrivare a Bagnaia. A ventiquattro giri dalla fine Quartararo sbaglia bloccando l’anteriore e finisce lungo nell’erba perdendo tantissime posizioni. La gara è di gruppo, come quella di Moto3, dove i piloti non fanno troppa selezione. Dalle retrovie arriva forte anche Rins con la Suzuki che, una volta sorpassato Miller, si incolla al codone di Bagnaia prima di superarlo in curva 2 complice il proverbiale telaio della sua moto che gli permette traiettorie diverse da tutti gli altri piloti. A diciannove giri restanti Alex Marquez sbaglia incredibilmente la frenata del tornantino e centra Miller causando la caduta di entrambi i piloti. Buonissima anche la gara di Marco Bezzecchi del team VR46 che rimane attaccato al gruppo di testa. A diciassette giri dalla fine cade Quartararo scivolando in ingresso alla curva 2, concedendo un’occasione colossale a Bagnaia di mettere le mani sul mondiale. A Pecco viene segnalato dai box che il numero 20 è out e alla curva Stoner ne sorpassa due, Marquez e Martin, prima di sorpassare anche Rins e mettersi in testa. Il ritmo davanti si accende e diventa infernale. A otto giri dalla fine Rins sorpassa il numero 63 della Ducati e Bezzecchi si mette in terza posizione. I piloti della Ducati sul rettilineo fanno la differenza e risorpassano il numero 42 della Suzuki mettendosi in testa. La lotta per il primo posto è bellissima con continui sorpassi tra Marquez e Rins, mentre Bezzecchi resta aggrappato ai primi tre. Rins e Marquez sorpassano Bagnaia nell’ultimo giro e vanno in volata. A vincere è il pilota della Suzuki, davanti al connazionale Marquez e a Bagnaia.

In una gara stupenda, la più bella della stagione, la Suzuki, che l’anno prossimo non sarà più nel motomondiale, torna sul gradino più alto del podio. Con Quartararo caduto il mondiale ora è nelle mani di Bagnaia che ha 14 punti di vantaggio sul francese a due gare restanti. Ora, il ducatista deve essere bravo a gestire la pressione perché l’Italia, dopo l’ultimo mondiale vinto da Valentino Rossi, è pronta ad accogliere un nuovo campione.

MotoGP, gara di Phillip Island: a vincere è Rins davanti a Marquez e Bagnaia

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...