MotoGP, gara del gran premio di Sepang: vince Bagnaia davanti a Bastianini e Quartararo

In Malesia va in scena la penultima gara del campionato ed il mondiale è ancora aperto, con Bagnaia al primo match point. A vincere la gara è Pecco Bagnaia, 2° Bastianini e 3° Quartararo. Il mondiale si deciderà a Valencia.

MotoGP, gara del gran premio di Sepang: vince Bagnaia davanti a Bastianini e Quartararo.

Sul circuito di Sepang, nei pressi di Kuala Lumpur, capitale malese, si corre la penultima gara del motomondiale. Le qualifiche hanno decretato che i primi 3 piloti della classifica generale, Bagnaia, Espargarò e Quartararo partono rispettivamente nono, decimo e dodicesimo per cui sarà una gara di puro attacco nei confronti degli avversari.

I piloti in griglia fremono, la tensione è alta, le moto sprigionano calore e tutto è pronto per partire. Allo spegnimento dei semafori il primo a girare davanti a tutti alla prima curva è Martin con Bagnaia secondo, autore di una partenza proverbiale. Anche Quartararo parte bene ed è quinto, preceduto da Marquez. Jorge Martin tenta la fuga ai danni degli inseguitori, mentre Bastianini, in terza posizione, insidia Bagnaia. Marquez, in difficoltà, viene scavalcato da “El Diablo” Quartararo, a quindici giri dalla fine, che prova a rimontare per non perdere troppi punti da Bagnaia. “Martinator” scappa e martella tempi incredibili infilando più di quattro decimi al giro agli inseguitori, ma al giro sette sbaglia l’ingresso in curva e perde l’anteriore scivolando. A questo punto Bagnaia e Bastianini comandano la corsa con Quartararo terzo e Bezzecchi in quarta posizione in rimonta. La tensione aumenta, soprattutto nel box Ducati. All’undicesimo giro Bastianini passa in testa e prova a dare uno strappo alla gara abbassando il ritmo, ma Bagnaia non molla e resta incollato al numero 23 del team Gresini. Il box Ducati Factory freme, i volti sono tesi e si parla di strategie. A sei giri dalla fine Bagnaia ripassa in testa, dopo che Bastianini “gli ha venduto cara la pelle”. Quartararo si avvicina rosicchiando qualche decimo giro dopo giro. Pecco Bagnaia si prende qualche metro di vantaggio per cercare di “respirare” un po’. La posta in gioco è altissima. Bastianini insidia Bagnaia all’ultimo giro, forse mettendogli una pressione enorme, perché si corre “in una cristalleria” dove, al minimo errore si può fare un disastro. Ma Pecco c’è e non sbaglia niente, andando a vincere una gara importantissima.

Per Bagnaia si è tutti in piedi sul divano, il numero 63 della Ducati vince la sua settima gara del campionato davanti a Bastianini e Quartararo. Il mondiale si deciderà tutto a Valencia, in quella che sarà l’ultima gara della stagione e la più tosta e decisiva.

In quella che è una giornata bellissima per l’Italia, per la Ducati e per Pecco, il cuore e la mente tornano esattamente a 11 anni fa sullo stesso circuito, quando ci lasciava il “Sic”, Marco Simoncelli, che chissà se da ovunque sia starà guardano crescere questi fenomeni producendosi in una delle sue solite impennate. Ciao Sic, oggi un pensiero per te è doveroso.MotoGP, gara del gran premio di Sepang: vince Bagnaia davanti a Bastianini e Quartararo

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...