MILANO PER CINQUE GIORNI CAPITALE DEL PATTINAGGIO DI FIGURA

132

I mondiali partiranno  dal 21 marzo al Mediolanum Forum di Assago, con oltre quaranta nazione coinvolte. Guaineri: “Competizione prestigiosa, c’è molta attesa per questi grandi atleti”

A Milano, il 14 marzo 2018 sono stati presentati in Sala Alessi a Palazzo Marino i Campionati Mondiali di Pattinaggio di Figura, in programma dal 21 al 25 marzo al Mediolanum Forum di Assago.

Un evento che l’Italia ospita per la quarta volta nella sua storia e che torna nel capoluogo lombardo dopo 67 lunghi anni. L’edizione  2018 vedrà protagonisti 198 atleti provenienti da 43 nazioni e giunge a compimento di una stagione indimenticabile per il pattinaggio di figura e per l’intero mondo del ghiaccio tricolore.

“È un onore ospitare una competizione importante e prestigiosa come i Mondiali di pattinaggio di figura – ha commentato l’Assessore allo Sport Roberta Guaineri -In città l’aspettativa è alta e siamo tutti in attesa di vedere gareggiare questi splendidi atleti, che sapranno trasmetterci le stesse emozioni già vissute ai Giochi in Corea. Milano può immaginarsi idealmente vicina al pattinaggio artistico. È bello pensarla come una città che per le sue caratteristiche sintetizza le arti che si fondono nel pattinaggio: la bellezza, l’eleganza della danza, la fatica e la ricerca della figura perfetta, si ritrovano nel duro lavoro di ogni giorno, nella ricerca della precisione che c’è dietro un’opera artistica, un capo di moda, un pezzo pregiato di design”.

A meno di un mese dai Giochi Olimpici di Pyeongchang il pubblico italiano avrà così l’imperdibile opportunità di assistere dal vivo alle intense e meravigliose performance dei migliori atleti del mondo, pronti a sfidarsi nuovamente dopo l’indimenticabile rassegna olimpica coreana.

Un evento che conterà 491 programmi televisivi dedicati, 908 ore di trasmissione e un’audience stimata di addirittura 332 milioni di persone.
Ben 587 i volontari coinvolti in un Mondiale che tanto darà a Milano e al suo territorio: 10 milioni di euro l’indotto complessivo e una stima di 1200 addetti ai lavori. Dati che accompagnano una vendita di biglietti stupefacente, che toccherà quota 65 mila tagliandi complessivi con i primi quattro segmenti di gara – programma libero delle donne e galà finale su tutti – che arrivano a registrare soltanto il 2% e 3% di posto ancora disponibili.

“Questo è un Mondiale importante e un appuntamento speciale per noi dopo una stagione olimpica molto pesante – ha detto Anna Cappellini, atleta della Nazionale Azzurra di pattinaggio di figura -. È bellissimo poter gareggiare in casa davanti a chi ci sostiene, ci segue e ci ama. Pregustiamo questo Mondiale già da mesi e ora vogliamo soltanto godercelo a pieno”.
Con lei, in sala anche gli atleti della Nazionale Italiana Matteo Guarise, Nicole Della Monica, Ondrej Hotarek, Valentina Marchei, Anna Cappellini, Charlene Guignard, Marco Fabbri, Matteo Rizzo e la giovanissima Elisabetta Leccardi.

Articolo di Chiara Carlucci

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...