Milano: dal Politecnico al CIV

LM Crazy team si prepara per la stagione 2020

Lo scorso anno 5 studenti del Politecnico di Milano, spinti dalla loro passione per le moto e per la velocità, partecipano a nome del Politecnico di Milano a Moto Student, competizione universitaria mondiale, classificandosi al primo posto.

L’obiettivo della competizione? Sfidare i ragazzi ad applicare nella vita reale le conoscenze acquisite durante gli studi universitari sviluppando il prototipo reale di una moto da corsa e gareggiando contro gli altri atenei sul circuito MotorLand Aragón.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I giovani, spiccando per la loro abilità e per la loro intraprendenza, vengono notati da Michele Longo, pilota amante dei motori che, nel 2017, decide di realizzare il suo sogno: creare il suo team composto da persone fidate e appassionate quanto lui.
LM Crazy Team, inizialmente composto da Michele, il fondatore, Simone Burchiellaro e Alessia Cuzzocrea e supportato da Eloi Chiariotti, ex pilota e ora capotecnico del team, nonché proprietario dell’officina “La bottega della moto”, accoglie Andrea Fondrini, Aurora Prospero, Eleonora Codazzi, Giulio Carugo e Guglielmo Novellini, i 5 studenti del Politecnico di Milano, e si prepara per la stagione imminente.

Nel 2019 il team corre nel Coppa Italia velocità in due categorie: Michele, con Yamaha R6, nel Dunlop Cup 600 e Alessandro Rossi, con Yamaha R1, nel Trofeo Italiano Amatori categoria 1000 pro. Alessandro, vincitore del campionato nel 2018, si classifica quest’anno al secondo posto, costretto a saltare una tappa di gara.

Gli obiettivi di LM Crazy Team per il 2020? Sicuramente espandersi e partecipare ad altri campionati oltre al Coppa Italia. Hanno iniziato quindi la ricerca di nuovi piloti, anche emergenti, che possano adattarsi allo spirito del team per competere in campionati come il CIV.

“Il 2019 è stato il primo anno con il team al completo. È stato un anno di lancio dal quale abbiamo appreso molto e, soprattutto, abbiamo capito cosa dobbiamo migliorare per ripartire più carichi per il 2020. Il 2019 non è ancora finito ma noi ci stiamo già preparando per il prossimo anno, sia dal punto di vista tecnico che nella ricerca di sponsor che possano aiutarci a sviluppare il progetto e a realizzare il nostro sogno.” Dice Eleonora Codazzi, responsabile del reparto grafico e pubblicitario del team.

LM Crazy Team si impegna molto per la sua immagine al fine di ampliare la sua notorietà. Nonostante sia un team giovane, ha dimostrato in questi anni di sapersi difendere e contraddistinguere in pista.

Articolo di Martina Menesatti


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...