MILAN-UDINESE: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

251

Ecco le pagelle di Milan – Udinese.

MILAN 5+
Padrone della gara solo per un tempo, poi si dimentica di scendere in campo nella ripresa. Inutile il forcing finale degli ultimi minuti.

DONNARUMMA s.v.

ABATE 5
Soffre la velocità degli attaccanti dell’Udinese. Accompagna poco la fase offensiva, sbagliando spesso la misura dei cross.

MUSACCHIO 5,5
Bene per un’ora, poi va in difficoltà con l’ingresso di Okaka.

ROMAGNOLI 6
Dalle sue parti gli attaccanti friulani non trovano vita facile. Sempre lucido e pulito negli interventi.

LAXALT 5,5
In netto affanno nella prima frazione di gioco. Cresce nel finale con un paio di discese e cross interessanti.

BAKAYOKO 5,5
Alterna ottime giocate a errori abbastanza grossolani in mezzo al campo, ma dei tre centrocampisti è l’unico a salvarsi.

BIGLIA 5
Prova a mettere ordine in mezzo al campo, ma si limita a passaggi semplici e orizzontali, perdendo ogni duello fisico con i centrocampisti avversari.

CALHANOGLU  5
Solita prestazione stagionale da alti e bassi da parte del centrocampista turco. Ma nel finale concede a De Paul la palla dell’1-2, riuscendo, poi, a recuperare in extremis al suo errore.

PAQUETÀ 6,5
Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose rossonere. Sfiora il gol con una violenta conclusione dal limite, ma al 40′ è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per una distorsione alla caviglia.

CUTRONE 6,5
Fornisce l’assist per il gol di Piatek. A totale servizio della squadra, manca in un paio di occasioni il tap-in vincente per chiudere la gara.

PIATEK 6,5
Dopo due gare consecutive a secco torna al gol. Il polacco fa cifra tonda raggiungendo quota 20 realizzazioni in Serie A.

REINA 6 (entrato al 11′)
Bravo a dare sicurezza al reparto in un paio di uscite. Incolpevole sul gol preso.

CASTILLEJO 6- (entrato al 40′)
Tarda ad accendersi. Nel finale si attiva con qualche dribbling e un paio di cross interessanti

CALABRIA 6 (entrato al 67′)
Entra con il piglio giusto e si fa vedere con qualche traversone in area.

GATTUSO 5,5
La partita lo costringe a due cambi obbligati: lui rimedia come può. Il 4-3-1-2 funziona solo per 30 minuti, poi i suoi calciatori calano improvvisamente la loro tenuta atletica.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.