MILAN-UDINESE 3-2: REBIC DA MATTI

Nell’anticipo domenicale dell’ora di pranzo, Rebic, con una doppietta, completa all’ultimo respiro la rimonta rossonera ai danni di una buona Udinese che aveva raggiunto il pari con Lasagna a cinque minuti dalla fine. Per il Milan ancora in gol il solito T.Hernandez mentre sempre più convincente la coppia d’attacco Leao-Ibra.

LE FORMAZIONI

MILAN: 4-4-2: Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, T.Hernandez; Castillejo(76′ Krunic), Kessié, Bennacer, Bonaventura(46′ Rebic); Ibrahimovic, Leao.

UDINESE: 3-5-2: Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck(78′ Nestorowski); Stryger Larsen, De Paul, Mandragora, Fofana, Sema(87′ Ter Avest); Okaka(92′ De Maio), Lasagna.

LA PARTITA

Avvio di gara decisamente in salita per gli uomini di Pioli: al 7′ l’Udinese passa in vantaggio. Lancio dalle retrovie per Lasagna che sorprende la difesa alta del Milan: Donnarumma, captando il pericolo, si avventa in una uscita fuori l’area di rigore colpendo l’attaccante bianconero. Il direttore di gara non fischia subito il fallo: Stryger Larsen ne approfitta e lascia partire un tiro dalla distanza che beffa il portiere rossonero per lo 0-1. Buon momento degli ospiti: al 15′ splendida parata di Donnarumma su una conclusione ravvicinata di Lasagna, fermato poi dall’assistente per una posizione di fuorigioco. Al 23’ episodio dubbio in area di rigore bianconera: su un cross in mezzo di Leao, Becao tocca la sfera con il braccio, ma Pairetto, dopo aver consultato il Var, opta per non fischiare la massima punizione. Al 34’ cross basso dalla sinistra di T.Hernandez sul quale si avventa Ibrahimovic, ma la conclusione dello svedese è prontamente deviata in angolo da un difensore avversario. Nel finale di tempo, ottima occasione per Leao che non riesce a trovare, da buona posizione la via del gol. La prima frazione di gioco termina sul parziale di 0-1.

Al rientro dagli spogliatoi Pioli inserisce Rebic al posto di Bonaventura. Il croato impiega solo 120 secondi per mettere il suo timbro nella partita. Al 48′ combinazione intelligente di Leao per Conti, che da destra imbuca in area per il neo entrato. Rebic è il più veloce ad arrivare sul pallone: palla in rete, Musso battuto. Al 56’ Udinese pericolosa: volée di destro di Okaka deviata in angolo grazie ad un super intervento di Donnarumma. Dagli sviluppi del seguente angolo, Mandragora lascia partire un insidioso trio-cross intercettato sulla linea di porta da parte di Kjaer. Al 67′, dalla sinistra, cross al centro di Leao per Ibra che non riesce a dare la giusta forza al pallone intercettato facilmente dal portiere bianconero. Buon momento dei padroni di casa e al 71′ il Milan trova il meritato vantaggio: su una respinta da corner, il T.Hernandez si coordina e, di sinistro, spedisce la sfera nell’angolino basso.  Al 76′ arriva la risposta degli ospiti: cross insidioso di Okaka che attraversa tutta l’area di rigore rossonera senza che nessuno dei suoi compagni di squadra riesca ad intervenire. La coppia Leao-Ibra funziona alla grande continuando a dispensare giocate di altissime qualità. All’83’ il portoghese imbuca centralmente per il centravanti svedese che, da ottima posizione, conclude alto sopra la traversa . Al minuto 85 scende il gelo su San Siro: Stryger Larsen pennella un cross in mezzo per l’accorrente Lasagna che, da vero centravanti, anticipa Conti e di testa spedisce la sfera nell’angolino. I rossoneri incassano il colpo: un minuto più tardi l’Udinese va addirittura vicino al colpaccio. Splendido fraseggio dei bianconeri in area di rigore che libera alla conclusione Mandragora, che da due passi, manca incredibilmente la porta. Al 90′ clamorosa occasione mancata dei padroni di casa con Kessié, che, a pochi metri dalla linea di porta, non riesce a trovare il tap-in vincente. Al 93′ nell’ultima azione della gara, i rossoneri trovano il gol-vittoria: Rebic, servito da una sponda di Ibrahimovic, trova un diagonale vincente che finisce nell’angolino basso.

#ACMilan #SerieA


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...