MILAN-NAPOLI: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

244

Ecco le pagelle di Milan – Napoli.

MILAN 6,5
Un punto che porta consapevolezza e certifica le ambizioni rossonere per la zona Champions. Resta il rammarico per un paio di occasioni non sfruttate al meglio.

DONNARUMMA 6,5
Conferma il suo stato di grazia: sempre ben posizionato, si fa trovare pronto a ogni conclusione del Napoli. Abile ed efficace nel giocare il pallone coi piedi.

CALABRIA 6,5
Da quelle parti Insigne non è mai pericoloso. Non soffre nemmeno le sovrapposizioni di Mario Rui, prima, e Goulham, poi. Si spinge spesso in avanti mettendo al centro interessanti traversoni per Cutrone.

MUSACCHIO 6,5
Attento e lucido: va vicinissimo al gol in acrobazia. Insieme a Romagnoli alzano un muro rossonero.

ROMAGNOLI 6,5
Al rientro dalla squalifica, è insuperabile. Centralmente il Napoli ci prova solo con conclusioni da fuori. Milik e Mertens vengono completamente annullati.

RODRIGUEZ 6
Nella prima frazione di gioco soffre le discese partenopee sulla corsia di destra e spinge poco. Meglio nella ripresa dove riesce a prendere le misure.

KESSIÉ 5,5
Tergiversa troppo in area di rigore e spreca la palla del possibile 1-0. Impreciso, alla distanza perde i duello in mezzo al campo con Zielinski che nel finale si è reso pericoloso con un paio di conclusioni.

BAKAYOKO 6
Fa tanto lavoro sporco, e annulla F.Ruiz, uno degli uomini più in forma di Ancelotti. Impreciso, rispetto ad altre volte, in fase di costruzione; nel finale, paga un po’ di stanchezza.

PAQUETÀ 6
In calo rispetto alla prestazione di Genova, ma va vicino al gol con un interessante diagonale di sinistro. Al debutto a San Siro non si fa divorare dall’emozione e disputa una gara più che sufficiente.

SUSO 6
Non il miglior Suso della stagione, ma di certo il migliore del tridente rossonero. Converge spesso verso il centro, creando superiorità a centrocampo e lasciando spazio alle sovrapposizioni di Calabria.

CALHANOGLU 5
Sciupa ottime azioni offensive rossonere sbagliando spesso l’ultimo passaggio. Dà una mano in fase di ripiegamento ma subisce troppo la spinta di Malcuit su quella corsia. Esce tra i fischi.

CUTRONE 5,5
Fa a sportellate con tutti e partecipa spesso alla manovra d’attacco. Dopo pochi minuti si fa ammonire per un intervento evitabile. Gli manca il guizzo vincente e Gattuso lo sostituisce al 71′.

BORINI 5,5 (entrato al 69′)
Entra ma non incide scomparendo dal match.

PIATEK 6+ (entrato al 71′)
Buon esordio: cambia volto all’attacco rossonero. Va subito vicino al gol mettendo spesso in difficoltà la coppia difensiva partenopea.

LAXALT s.v. (entrato al 90′)

GATTUSO  6,5
La sua squadra, a tratti, è tornata a esprimere il gioco dominante di inizio stagione, riuscendo a tenere testa alla seconda forza del campionato. Giusta la scelta di rinunciare alla doppia punta per avere la superiorità numerica a centrocampo.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...