Milan-Napoli, daspo di 5 anni per le offese al giornalista

Punito un tifoso che aveva insultato un giornalista con espressioni ingiuriose e discriminatorie a sfondo razziale

Milan-Napoli, daspo di 5 anni per le offese al giornalista.

Il Questore di Milano Giuseppe Petronzi ha emesso un daspo sportivo della durata di 5 anni nei confronti di un 45enne che domenica 18 settembre, al termine Milan – Napoli, durante la fase di deflusso dallo stadio Meazza, ha offeso, con espressioni ingiuriose di natura discriminatoria a sfondo razziale, un giornalista dell’emittente “Calcio Napoli 24 TV” impegnato ad effettuare alcune interviste ai supporters in uscita dallo stadio.

Il destinatario del provvedimento era stato avvicinato dal giornalista in piazzale Moratti all’altezza di uno dei cancelli di accesso per delle domande sull’incontro di calcio appena conclusosi: dopo aver reagito in modo ingiustificato con maleducazione e veemenza, il 45enne ha insultato l’inviato facendogli interrompere il collegamento live. A quel punto, si è avvicinato con fare minaccioso rivolgendo pesanti offese e manifestando il chiaro intento di aggredire il giornalista, tanto da dover essere trattenuto da due persone.

L’aggressore è stato denunciato per violenza privata aggravata dalla discriminazione razziale, etnica o religiosa. Con il suo comportamento l’uomo avrebbe potuto ispirare altri tifosi, circostanza che avrebbe potuto generare una più ampia e grave turbativa per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Il divieto di 5 anni impedisce l’accesso a tutti gli impianti sportivi del territorio nazionale e degli altri Stati membri dell’Unione Europea dove si disputeranno tutte le manifestazioni calcistiche, anche amichevoli, ed è esteso anche agli incontri di calcio disputati all’estero dalle squadre italiane e dalla Nazionale Italiana.

san siro

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...