MILAN-NAPOLI 1-1: UN PUNTO A TESTA PER RIPARTIRE

I rossoneri interrompono la serie di risultati negativi portando a casa un pari contro un buon Napoli. Un missile di Bonaventura, tornato al gol dopo un calvario lungo un anno, riacciuffa l’iniziale vantaggio partenopeo di Lozano.

LE FORMAZIONI

Nel riscaldamento il Milan perde Suso per infortunio: al suo posto pronto Rebić. Senza gli squalificati Bennacer e Calhanoglu, Pioli lancia dal 1′ Biglia e Bonaventura, quest’ultimo schierato nel tridente d’attacco. In difesa conferma per Conti e T.Hernandez.

MILAN: 4-3-3: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, T.Hernandez; Biglia(73′ Calabria), Krunic, Paquetà; Rebić (46′ Kessié), Piatek(89’Leao), Bonaventura.

NAPOLI: 4-4-2: Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon(59′ Mertens), Allan, Elmas, Zielinski; Insigne(65′ Younes), Lozano(83′ Llorente).

LA PARTITA

Buon avvio di gara dei padroni di casa che provano a rendersi pericolosi con Paquetà che innesca Piatek in area di rigore. Ma la girata di testa del polacco non impensierisce Meret. Al 24′, alla prima vera occasione, il Napoli passa in vantaggio: Insigne conclude con un destro a giro verso la porta e colpisce la traversa. Sulla ribattuta, Lozano è il più lesto di tutti e, di testa, deposita il pallone alle spalle di un incolpevole Donnarumma. Al 29′ arriva l’immediata risposta del Milan: dal limite dell’area di rigore, Krunić serve Bonaventura che fa partire un destro a giro che non da scampo al portiere partenopeo infilandosi nel sette per l’1-1. Buon momento dei rossoneri: al 35′, su un cross dalla trequarti, Hysaj rischia un clamoroso autogol, ma la fortuna assiste il difensore albanese e il pallone termina fuori dalla specchio della porta. Altra occasione rossonera al 42′: Krunić pesca Rebić sul secondo palo, ma il croato di testa mette a lato. Sul finale di tempo grossa occasione per Insigne che a tu per tu con Donnarumma si fa ipnotizzare dall’estremo difensore rossonero. La prima frazione di gioco termina sul parziale di 1-1.

La ripresa inizia con un cambio da parte del Milan: dentro Kessié al posto di un non esaltante Rebić . Il Napoli manovra costantemente nella metà campo avversaria ma sono i rossoneri a rendersi più pericolosi. Al 78′ Piatek viene servito in area di rigore ma la sua conclusione viene prontamente murata da un tempestivo intervento di Koulibaly. Tre minuti più tardi, dalla sinistra, T.Hernandez penetra in area di rigore venendo però fermato, al momento del tiro dalla difesa partenopea. Gli ospiti ci provano prima con una conclusione da fuori di Allan e nel recupero con un tentativo dal limite di Mertens che sfiora il palo della porta difesa da Donnarumma. La partita non regala altre emozioni: Milan e Napoli non vanno oltre il pari.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...