MILAN-INTER: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

199

Ecco le pagelle di Milan – Inter.

MILAN 5
Rossoneri in balia dell’avversario per 90 minuti. Il Milan crea poche azioni da gol e subisce fin troppo.

DONNARUMMA 7
Evita la goleada nerazzura con almeno tre interventi strepitosi. Senza dubbio il migliore in campo per i rossoneri.

CONTI 5
Da un suo fallo ingenuo nasce la punizione che porta al gol di Brozovic. Fisicamente in difficoltà contro gli attaccanti interisti.

MUSACCHIO 6
Il migliore della retroguardia rossonera. Riesce a limitare la rapidità di Lautaro.

ROMAGNOLI 5,5
Bene fino al 78′, poi perde le misure su Lukaku che vince il duello fisico e ha la meglio sul capitano rossonero.

RODRIGUEZ 5
San Siro è stato chiaro: fischiato al momento del cambio, i tifosi si sono stufati del suo atteggiamento fin troppo passivo. Al 5′ rischia di indirizzare la gara a favore dell’Inter con un rischioso retropassaggio.

BIGLIA 5
Fin troppo leggero e superficiale. Fatica a smistare i palloni in mezzo al campo e regala fin troppe occasioni ai nerazzurri.

KESSIE 6
L’unico a salvarsi nel centrocampo rossonero: regge il duello con Sensi e ha la meglio sul piano fisico.

CALHANOGLU 5,5
Tocca molti palloni in mezzo al campo ma manca di concretezza dalla trequarti in su. Lascia il campo al 63′.

SUSO 5,5
Fin troppo egoista, spreca una delle rare occasioni per il Milan nel primo tempo in ripartenza incontropiede.

LEAO 6
È la dolce sopresa della serata: al suo primo derby dribbla e crea qualche pericolo alla difesa nerazzurra. Sfortunato sulla deviazione del gol di Brozovic.

PIATEK 5,5
Isolato e fin troppo spesso anticipato da De Vrij. Prova a rendersi percoloso con un paio di colpo di testa ma i cross che riceve non sono di certo irresistibili.

PAQUETA’ 5,5 (entrato al 63′)
Subentrato al posto di Calhanoglu si presenta con qualche bella giocata. Scompare dopo lo 0-2.

T. HERNANDEZ 6,5 (entrato al 72′)
Con lui a sinistra è già un’altra musica: spinge e duetta con Paquetà. Sfiora il gol  colpendo il palo esterno con una percussione in area di rigore avversaria.

REBIC s.v. (entrato al 83′)

GIAMPAOLO 5
Atteggiamento fin troppo difensivista della sua squadra che per tutti i 90 minuti soffre la superiorità dei nerazzurri.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...