Milan batte Sampdoria 1 a 0

60

Nel giorno dello scontro con il suo passato, l’attuale allenatore del Milan, Vincenzo Montella, riesce a spuntarla con un fortunoso 1-0 negli ultimi minuti di gioco. L ‘allenatore rossonero schiera il classico 4-3-3 escludendo Carlos Bacca. Al suo posto esordisce da titolare in serie A l’ex bomber della serie cadetta : Gianluca Lapadula. Risulta tediosa la partita nella prima frazione, poche occasioni, perlopiù di sponda blucerchiata, con Donnarumma attento sia su Torreira che su Barreto. Entrambe le squadre faticano a costruire, in particolare i milanesi cercano di imporsi con un importante possesso palla che peró non incide minimamente.

Nella seconda metà la Sampdoria é più pericolosa, colpisce un palo e le vengono annullati due goal, uno, correttamente, per fallo di mano di Luis Muriel, mentre nell’altra occasione viene fischiato un fuorigioco inesistente.
Al 64′ il tecnico ex Samp torna sui propri passi e decide di inserire Carlos Bacca facendo uscire un deludente Lapadula. Questa sará la mossa decisiva in quanto dopo 10 minuti, al 74′, prende un palo dal limite dell’area, e dopo altri 10′, all’85’, Suso gli offre un’incredibile palla in profondità che lui da grande attaccante da area di rigore non si lascia sfuggire e insacca per il definitivo 1-0.

Anche questa volta il Milan non è apparso troppo convinto dei propri mezzi, un grande possesso palla accompagnato da rare occasioni da gol, sicuramente c’è ancora da lavorare ma ottenere il risultato è sempre un buon punto di partenza.
Montella ci ha sempre abituati ad un buon calcio, bisognerà avere la pazienza di lasciargli plasmare questo Milan a suo modo; sicuramente la sessione invernale di mercato sarà molto importante per i rossoneri.

Articolo di Lorenzo Colli


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...