LA MARATONA DI MILANO: A MAGGIO L’ADIDAS RUNNERS POLIMIRUN

326

Tutti sanno in quanti si presentano ogni anno a New York per la maratona americana, ma per la terza volta anche la città di Milano ospiterà un proprio evento simile. È stata presentata il 12 Marzo la richiesta all’assessore del turismo, sport e qualità della vita del comune di Milano Roberta Guaineri per la Adidas Runners PolimiRun che si terrà il 20 Maggio.

Questa maratona è una competizione che ha per principale obiettivo quello di avvicinare al mondo dello sport gli studenti universitari ma anche i dipendenti e tutta la cittadinanza. I partecipanti saranno coinvolti in una corsa che li porterà dal quartiere Bovisa fino a piazza Leonardo Da Vinci ovvero da una sede del Politecnico di Milano all’altra e da un punto della periferia della città fino alla parte diametralmente opposta.

Da quando ci fu la prima edizione della maratona il Politecnico di Milano ha raccolto 200.000 euro che ha utilizzato per borse di studio con le quali ha potuto sostenere futuri ingegneri e designer. Questa è l’altra faccia della Adidas Runners PolimiRun: da un lato permette a un importante centro universitario milanese e europeo di uscire dalle mura delle aule e dagli studi sui libri per essere vissuta con questa iniziativa in tutta la città, dall’altro è un modo efficace proprio per permettere di continuare con quegli studi che costituiscono l’identità del Politecnico di Milano.

Grazie alla novità costituita dalla partecipazione di RDS la giornata sportiva sarà allietata della musica che caratterizza questa radio; mentre grazie alla consueta partecipazione di Adidas tutti gli iscritti riceveranno la maglia ufficiale, un pettorale con chip usa e getta e il ristoro a pranzo.

Inoltre i coach della community dell’Adidas organizzano un programma di allenamento e preparazione alla maratona a cui per ora si contano circa ottanta partecipanti ad ogni incontro. Il 20 Maggio, data della maratona, si prevede che a fronte degli ottomila partecipanti dell’anno scorso correranno dodicimila persone segnando in un anno un aumento del 50%.

Articolo di Daniel Bidussa


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...