JUVENTUS-MILAN: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

242

Ecco le pagelle di Juventus – Milan.

MILAN 6
Un buon Milan tiene testa alla capolista pur pagando la poco concretezza sotto porta.

DONNARUMMA 6,5
Ha poche responsabilità sul gol preso. Conferma di essere un top compiendo due super interventi su Dybala.

CONTI 6,5
Ampi sprazzi del Conti atalantino. Il terzino rossonero garantisce spinta e tiene botta alle offensive bianconere sulla sua corsia.

DUARTE 6,5
Non si scompone né di fronte a Ronaldo e né ad Higuain. Autore di una gara ordinata ed intelligente.

ROMAGNOLI 5,5
Troppo molle nell’azione del gol di Dybala che costa l’ennesima sconfitta allo Stadium per i rossoneri.

T. HERNANDEZ 6
Solito treno sulla corsia. Spinge e conclude un paio di volte verso la porta juventina. Distratto nel finale di gara, concede alcune ripartenze ai bianconeri.

BENNACER 6,5
Padrone del centrocampo: lucido nel dettare ottimamente i tempi di gioco innescando spesso le manovre d’attacco rossonere.

KRUNIC 5,5
Dei tre di centrocampo è il rossonero che fatica di più. Costretto al lavoro sporco si vede poco in fase offensiva.

PAQUETA 6+
Nel primo tempo va due volte vicino al gol. Il brasiliano insidia pericolosamente la trequarti bianconera pur mancando della giocata finale.

CALHANOGLU 6+
Del tridente offensivo è decisamente l’uomo più pericoloso. Specie nella mezz’ora finale prova a rendersi pericoloso con insidiose conclusioni dalla medio-lunga distanza.

SUSO 5,5
Pronti via, delizia lo Stadium con uno splendido cross per Piatek. Innescato poco dai compagni cala notevolmente nella ripresa.

PIATEK 5,5
Dopo 5 minuti sbaglia clamorosamente un gol già fatto. Prova a rendersi pericoloso con un paio di conclusioni ma il suo connazionale juventino è in versione superman ed il bomber polacco lascia il campo al 65′.

BONAVENTURA 6 (entrato al 60′)
Buono il suo ingresso in campo: crea legame fra i reparti e garantisce qualità e quantità.

LEAO 5,5 (entrato al 65′)
Da lui ci si aspetta qualcosa in più: la scintilla non scatta e il portoghese non conclude mai verso la porta.

REBIC s.v. (entrato all’ 85′)

PIOLI 6
Nonostante la sconfitta sia difficile da digerire, il suo Milan è ordinato e garantisce equilibrio fra i reparti. I rossoneri non sfigurano allo Stadium dimostrando per larghi tratti di avere il controllo del match e del risultato.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com