JUVENTUS-MILAN 1-0: LA TASSA DYBALA NON FA SCONTI

232

Continua la maledizione dell’Allianz Stadium per i rossoneri che vengono puniti per l’ennesima volta dalla Joya argentina nonostante una buona prestazione dei ragazzi di Pioli. Un Milan poco concreto che è sbattuto più volte contro la saracinesca scesa da Szczesny in serata smagliante.

LE FORMAZIONI

Per il big match della 12esima giornata Pioli lascia a Milano Kessié e Borini, e conferma il centrocampo sceso in campo nel turno precedente con Bennacer, Paquetà e Krunic. Confermati dal 1′ Conti e Piatek.

JUVENTUS: 4-3-1-2: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi(70′ Rabiot); Bernardeschi(60′ Douglas Costa); Higuain, Ronaldo(55′ Dybala).

MILAN: 4-3-3: Donnarumma; Conti, Duarte, Romagnoli, T.Hernandez; Paquetà(85′ Rebic), Bennacer, Krunic(60′ Bonaventura); Suso, Calhanoglu, Piatek(65′ Leao).

LA CRONACA

Primi dieci minuti di studio dell’avversario per i ventidue in campo. La prima palla-gol della gara è per i rossoneri: al 16′ splendido traversone da parte di Suso per la testa di Piatek che, indisturbato in area di rigore, non trova clamorosamente lo specchio della porta. Al 24′ Milan vicino al vantaggio: Bennacer trova un bel filtrante per Conti che, dalla destra, serve Paquetà al centro dell’area di rigore. Il brasiliano, di testa, indirizza la sfera sotto il sette ma un miracoloso intervento di Szczesny nega la gioia personale al fantasista rossonero. Al 30′ la Juventus, per la prima volta nella serata, prova a rendersi pericolosa dalle parti di Donnarumma. Ottima azione personale di Bernardeschi che, dalla sinistra converge verso il centro e lascia partire una potente conclusione che termina però alta sopra la traversa. Al 42′ ci prova Ronaldo con un tentativo dal limite, ma il suo destro non impensierisce l’estremo difensore rossonero. Immediata la risposta del Milan due minuti più tardi con con una sassata dai trenta metri di T.Hernandez che, anche in questo caso, viene prontamente respinta dal portiere avversario. Nell’unico minuto di recupero della prima frazione di gioco gli ospiti costruiscono un’altra occasione da rete con Piatek, ma la conclusione del polacco non coglie impreparato il connazionale juventino. Il primo tempo si conclude sul parziale di 0-0.

Al rientro dagli spogliatoi i due allenatori non cambiano i loro undici iniziali. Al 52′ buona occasione per Matuidi con un destro a giro dal limite dell’area di rigore che finisce  di poco a lato. Al 76′, dalla panchina, la Juventus realizza l’1-0. Splendida azione di prima dei bianconeri nei pressi dell’area di rigore rossonera: Higuain serve con un filtrante Dybala che, dopo aver dribblato un avversario, di destro, trova l’angolo imparabile per il vantaggio juventino. All’83’ arriva la risposta rossonera con un tiro insidioso dalla distanza di Calhanoglu che Szczesny devia in angolo. Al 90′ i padroni di casa hanno l’occasione di chiudere la gara ma l’ex Higuain, da ottima posizione, spara alto in curva. Il Milan prova l’assalto finale ma così facendo concede facili ripartenze ai bianconeri che al 94′ avrebbero sul sinistro di Dybala la palla del 2-0 ma uno strepitoso Donnarumma nega all’argentino la doppietta personale. Per Maresca non c’è più tempo: i bianconeri conservano il primato, mentre per i rossoneri, nonostante la buona prestazione, la classifica si fa preoccupante.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com