Inter-Sassuolo 3-3: i nerazzurri buttano via la vittoria

Ospiti in vantaggio al 4’, poi raggiunti e superati alla fine del primo tempo. Ma la Beneamata spreca due volte il ko e i neroverdi la raggiungo

Ciao ciao sogni di gloria, salvo miracolo, sempre possibile con la pazza Inter. La seconda consecutiva a San Siro di questo bizzarro campionato regala un’Inter incredibile, capace di gettare via la vittoria con errori imperdonabili per uno squadra di serie A, peggio ancora se con il blasone e le ambizioni dei nerazzurri. Così finisce 3-3 e la Juve vola a + 8. Non ci capisce nulla fino al 40’ l’undici messo in campo da Conte con ampio ricorso al turnover (Ranocchia, Moses, Gagliardini, Borja Valero, Biraghi). Così il Sassuolo passeggia in area e già al 4’ passa con Caputo Ogni volta che i neroverdi superano il centrocampo sono dolori. Poi Boga atterra ingenuamente Skrinian e Lukaku trasforma il rigore del pareggio e al 45’ è Biraghi a insaccare al termine di un’azione con Sanchez. Nel secondo tempo l’Inter si sveglia, ma continua a non chiudere le partite e la traversa dall’area piccola, con portiere per terra, di Gagliardini ha dell’incredibile. Il proverbio dice ‘chi sbaglia, paga’ e il conto lo presenta Berardi all’86’, atterrato, sempre ingenuamente, dal subentrato Young, già graziato poco prima per un presunto fallo di mano in area. Però i nerazzurri hanno la forza di ribaltare ancora una volta il risultato con Borja Valero che beffa Defrel su punizione battuta da Candreva, che all’azione successiva si mangia il 4-2. Così al 42’ Magnani riporta in parità il Sassuolo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il risultato non mente: all’Inter mancano cattiveria, concretezza ed esperienza per fare il definitivo salto di qualità.

INTER: Handanovic; Skriniar, Ranocchia (54′ De Vrij), Bastoni; Moses (75′ Candreva), Gagliardini, Borja Valero, Biraghi (75′ Young); Eriksen (61′ Agoumé); R. Lukaku, Sanchez (61′ Lautaro Martinez).

SASSUOLO: Consigli; Muldur, Chiriches (79′ Magnani), G.Ferrari, Rogerio (46′ Kyriakopoulos); Magnanelli (58′ Locatelli), Obiang; D. Berardi, Djuricic, Boga (57′ Haraslin); Caputo (58′ Defrel).

MARCATORI: 4′ Caputo (S), 41′ su rig. Lukaku (I), 45’+1 Biraghi (I), 81′ su rig. Berardi (S), 86′ Borja Valero (I), 88′ Magnani (S)


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...