INTER SASSUOLO 1-2, CROLLO CASALINGO PER I NERAZZURRI

189

INTER SASSUOLO 1-2
CROLLO CASALINGO PER I NERAZZURRI

Incredibile tonfo dell’Inter che davanti a 60 mila persone pronte ad assistere ad una goleada della propria squadra riescono persino a perdere, contro un Sassuolo già salvo e senza più stimoli stagionali. Spalletti schiera i suoi soliti 11 con Icardi supportato da Rafinha Candreva e Perisic con un unico obiettivo quello di portare a casa 3 punti, Iachini invece si affida a Berardi e Politano pronti a sfruttare ogni ripartenza disponibile. L’entusiasmo è tanto i tifosi cantano tutto il tempo poi vengono gelati dal gol di Politano al 25′ su una punizione calciata benissimo sotto la barriera, ma riprendono subito dopo d’altra parte il tempo per ribaltare la situazione c’è tutto, al 31′ Brozovic di destro da fuori area impegna Consigli ma l’Inter si deve guardare soprattutto dietro perché al 33′ su grande ripartenza emiliana Berardi impegna Handanovic che blocca in due tempi, poi ci prova Rafinha al 36′ parato ancora da Consigli che si ripete anche su Candreva al 37′, verso la fine del primo tempo l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco una rete di Icardi che invece al 44′ si divora un grande assist di Perisic calciando addosso a Consigli da 2 passi. Nella ripresa tatticamente cambia poco il Sassuolo si rintana nella propria metà campo ma appena esce fuori combina disastri, al 49′ ancora Berardi calcia a botta sicura e Handanovic compie un miracolo, al 50′ pure Duncan ci prova e Handanovic si oppone nuovamente, i nerazzurri si rivedono con Rafinha ancora neutralizzato da Consigli che para tutto ed è anche aiutato dai clamorosi errori sotto porta dei suoi avversari, al 70′ Icardi si divora un altro gol calciando addosso al portiere emiliano al centro dell’area e così succede che due minuti dopo Berardi chiude la partita con un bolide da fuori area di destro che si infila sotto la traversa, l’Inter la riapre a venti dalla fine con un colpo da biliardo di sinistro all’angolo opposto, prima della fine della partite altre due occasioni prima con Icardi 37′ murato da Lenos e poi al 42′ Perisic murato sulla linea. L’Inter ancora una volta manca l’appuntamento più importante nel momento di massimo bisogno e contro una squadra inferiore tecnicamente e senza più obiettivi stagionali, ora la Champions è difficilissima, bisognerà attendere i risultati di Lazio e Roma.

Articolo di Federico Perricone


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...