Inter batte la Juventus 2 a 1

81

Dopo l’incredibile disfatta di giovedí con l’hapoel , l’Inter affronta nello stesso stadio i campioni d’italia.
Momento importante per la società nerazzura che porta in tribuna l’artiglieria pesante; presente la dirigenza al completo, con anche gli eroi del triplete nerazzurro targato 2010. Grande tensione nell’aria per la squadra di De Boer, chiamata al riscatto contro la Juventus.

Nei primi quarantacinque minuti le squadre lottano, la partita è equilibrata con occasioni sia da un lato che dall’altro. Khedira sbaglia un colpo di testa da solo a un paio di metri da Handanovic regalando allo sloveno il pallone; sulla ripartenza Icardi lotta in area di rigore per poi girarsi e rilasciare un tiro a giro che si stampa sul secondo palo a Buffon battuto.

Dopo un buon primo tempo di entrambe le squadre, l’Inter riesce a prendere in mano il gioco e a creare più occasioni all’inizio della seconda frazione di gioco. I nerazzurri,però, non riescono a finalizzare e al 66′ vengono puniti da una discesa di Alex Sandro che crossa in mezzo per l’altro esterno, Lichtsteiner, che appoggia il pallone in porta senza grossi problemi e porta i bianconeri in vantaggio.
Grande prova di carattere quella della squadra di casa che riesce immediatamente a trovare il pareggio, al 68′, su un calcio d’angolo di Ever Banega che va a trovare il capitano nerazzuro Icardi, il quale con uno stacco eccezionale porta la partita sull’1-1.

Dieci minuti dopo, al 78′, un buon recupero di Candreva su un errore di Asamoah in costruzione porta Icardi a servire con l’esterno un gran pallone per Ivan Perisic, entrato al 69′ molto aggressivo, probabilmente per l’esclusione, e il croato non perdona portando la partita sul 2-1 finale.

Adesso De Boer avrà ossigeno per lavorare con più serenità, anche se ovviamente sarà chiamato a confermare la prestazione già da mercoledí contro l’Empoli. Con la Juventus si è visto che la squadra, dati gli interpreti ideali, gira bene, bisognerà vedere se con l’assenza del perno del centrocampo, Ever Banega (espulso nel finale per evitare una ripartenza bianconera), riuscirà comunque a dare continuità a questa prestazione. Contro l’Empoli in panchina saranno presenti finalmente Cristian Ansaldi e Gabriel Barbosa, nuove frecce per l’arco di De Boer, da tenere assolutamente sott’occhio.

Articolo di Lorenzo Colli


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...