FROSINONE-MILAN 0-0: ROSSONERI ANCORA A SECCO

103

Per la quarta partita consecutiva in campionato il Diavolo non riesce più a segnare. Higuain e Cutrone sbagliano l’impossibile e Donnarumma, nel finale, salva il risultato evitando una clamorosa sconfitta.

Al Benito Stirpe, i Ciociari alzano il muro difensivo e i rossoneri non riescono a sbloccarsi e si fermano sul palo colpito da Castillejo.

LE FORMAZIONI

Gattuso, costretto a rinunciare a Suso per un problema muscolare, opta per un 4-3-3 con Cutrone e Higuain titolari. Chance dal 1′ per Musacchio in difesa e Castillejo in avanti.

FROSINONE: 3-5-2: Sportiello; Goldaniga, Ariaudo(76′ Salamon), Krajnc; Ghiglione(74′ Zampano), Chibsah, Crisetig, Maiello, Beghetto; Ciano, Pinamonti(80′ Ciofani).

MILAN: 4-3-3: Donnarumma; Calabria(75′ Conti), Musacchio, Romagnoli, RodriguezKessié, Bakayoko, Calhanoglu; Castillejo(75′ Laxalt), Higuain, Cutrone.

LA CRONACA

Il Milan parte subito forte e al 3′ ha l’occasione di portarsi in vantaggio: Bakayoko mette in mezzo un interessante traversone che Cutrone, da due passi, cicca il pallone e manda la sfera incredibilmente fuori. Al 18′ splendida azione personale sulla destra di Castillejo che lascia partire il sinistro, ma la sua conclusione si stampa sul palo. Al 24′ è ancora lo spagnolo a rendersi pericoloso: l’esterno rossonero, dopo essersi liberato di un paio di avversari calcia a giro sul secondo palo, ma un attento Sportiello gli nega la gioia del gol. Al 29′ il Frosinone si fa vedere in zona offensiva e va vicino al vantaggio: dopo una serie di lisci, il pallone arriva in area di rigore sui piedi di Ghiglione che di controbalzo calcia verso la porta ma uno straordinario intervento di Donnarumma evita il peggio. Al 37′ il Frosinone realizza l’1-0 con Ciano grazie ad una bella azione in contropiede, ma il gol, grazie all’intervento della VAR, viene giustamente annullato per un fallo a metà campo su Calhanoglu. La prima frazione di gioco non regala più altre emozioni e termina sul parziale di 0-0.

Ad inizio ripresa i rossoneri si rendono subito pericolosi con Cutrone: Calabria effettua un cross arretrato che il centravanti conclude verso la porta, ma la sua conclusione viene murata prontamente da un difensore avversario. Al 59′ buona chance per i padroni di casa: dalla destra, Ghiglione mette al centro un insidioso traversone che Pinamonti non riesce a concludere a rete. Al 70′ buon tentativo dal limite di Calabria, ma la sua conclusione viene prontamente deviata in calcio d’angolo. Il Frosinone non si limita a difendere e al 73′ Ciano impegna Donnarumma con una conclusione angolata che il portiere rossonero salva in corner. Al 76′ Milan pericoloso : dagli sviluppi di un corner, Romagnoli stacca di testa ma Sportiello si fa trovare pronto. Nel finale i rossoneri tentano il tutto per tutto e al 90′ Higuain ha sul destro l’occasione del vantaggio: Conti, dalla destra, mette al centro un traversone che l’attaccante argentino, da ottima posizione, manda incredibilmente fuori. Al 92′ Kessié si rende pericoloso con un bel tiro dal limite, ma il suo tentativo,centrale, non impensierisce Sportiello. Al 93′, il Frosinone, in contropiede, ha addirittura l’occasione di vincerla: Ciano aggancia la sfera in area di rigore e lascia partire il sinistro, ma una strepitosa parata di Donnarumma salva il risultato. Per il direttore di gara è tutto: la gara termina sullo 0-0.

ANCORA 0 a 0

Terzo 0 a 0 nelle ultime quattro gare di campionato per la squadra di Gattuso. E se da un lato, ci si esalta per una ritrovata stabilità difensiva, quello che preoccupa è l’ennesima prova deludente in fase offensiva. Il gol in campionato manca da oltre 380′: un’astinenza che va al di là dei tanti infortuni delle ultime giornate e rappresenta il momento no degli attaccanti rossoneri.

SENZA SCOSSA

A gara in corso, Gattuso ha provato a dare la svolta ai suoi, ma i cambi effettuati non hanno portato l’esito sperato. I rossoneri non hanno mantenuto il buon ritmo della prima frazione di gioco, e spesso nella ripresa si son fatti sorprendere in contropiede. Nel finale, il pressing rossonero ha messo alle corde la difesa ciociara che, pur con grosse difficoltà, ha saputo resistere alle offensive rossonere.

Sabato, alle 20:30, a San Siro, arriverà la Spal e i rossoneri avranno l’opportunità di tornare alla vittoria che manca dal 2 dicembre.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...