FROSINONE-INTER 1-3: I NERAZZURRI DOMINANO, POI SOFFRONO MA CONQUISTANO TRE PUNTI PESANTI

Inter padrona del campo nel primo tempo e in vantaggio con Nainggolan e Perisic (su rigore). Nella ripresa i padroni di casa accorciano le distanze con Cassata e sfiorano il pareggio, fino a 3-1 di Vecino nel recupero.

188

Che gusto c’à a vincere facile? E poi fa parte del DNA nerazzurro un po’ di sofferenza. Ecco spiegata la partita di Frosinone vinta dall’Inter per 1-3, con un avvio tutto di marca nerazzurra e il finale di primo tempo chiuso sul 2-0. Nerazzurri con l’atteggiamento giusto, anche se non del tutto concreti. Invece nel secondo tempo i padroni di casa avanzano il baricentro e l’Inter si spegne. Così arriva il pareggio di Cassata e il Frosinone avrebbe anche qualche occasione per pareggiare, ma si aprono anche praterie per i contropiedi della Beneamata, che però si concretizzano solo nel recupero, dopo non poca sofferenza e qualche cambio in corsa (Keita per Perisic e Galgliardini per Valero). Però sul campo di una provinciale non sfuggono i tre punti e l’obiettivo numero uno era proprio questo, prima dello scontro diretto Champions con la Roma a San Siro di sabato prossimo e del derby d’Italia con la Juventus. La classifica (per ora) dice bene, con le avversarie mantenute a distanza, per il resto si vedrà. Spalletti mette in campo una squadra logica viste le assenze, prima su tutte quella di Brozovic, con Valero e Vecino in mediana. Icardi viene preferito al convalescente Martinez. Partita in chiaroscuro per l’ex capitano, che si mangia un gol e non è ritornato alla forma migliore, però gioca un match meno da centravanti isolato e più da uomo assist, come infatti avviene sul gol di Vecino.

Le formazioni

Inter in campo con Handanovic, D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Asamoah, Vecino, Brozovic, Politano, Nainggolan, Perisic, Icardi; Frosinone con Sportiello, Goldaniga, Ariaudo, Capuano, Paganini, Cassata, Chibsah, Valzania, Beghetto, Pinamonti, Ciofani.

La cronaca

Al 1’ rinvio maldestro di Sportiello, ma Icardi cicca di poatto; al 19’ D’Ambrosio crossa dalla destra per Nainggolan che segna di testa. Al 23’Paganini colpisce di testa di poco alto. Al 37’ Chibsah trattiene Skriniar in area: è rigore, trasformato da Perisic. Al 31’ Politano in ripartenza sfiora il terzo gol. Al 63’ Cassata insacca da fuori area e al 24’ Ciano va vicino al gol su punizione. All’85’ Icardi calcia addosso a Sportiello, all’86’ sempre Icardi di testa da due passi, fuori. Al 93’ assist di Icardi per Vecino che segna il terzo gol interista.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...