FIORENTINA-MILAN: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

258

Ecco le pagelle di Fiorentina – Milan.

MILAN 6,5
Vittoria fondamentale che alimenta l’obiettivo Champions. I rossoneri creano, gestiscono e soffrono il giusto contro una Fiorentina che si rende pericolosa solo nella ripresa.

DONNARUMMA 6,5
Ben posizionato e fortunato sul tentativo di Mirallas. Strepitoso sulla deviazione di Kessié: Gigio è sempre più una certezza.

ABATE 6
Spinge meno rispetto alla gara casalinga col Bologna, ma d’esperienza riesce a limitare gli attacchi viola sulla sua corsia.

MUSACCHIO 6,5
Non subisce la velocità di Muriel e Chiesa. Ringhia ed entra pulito su ogni pallone.

ROMAGNOLI 7
Ritorno in campo con una prestazione da incorniciare. Decisivo il salvataggio su Vlahovic nella ripresa

RODRIGUEZ 6
Preciso e puntuale nelle diagonali. Cala nella ripresa subendo le sortite offensive dei viola sulla sua fascia.

BAKAYOKO 6,5
Chiamatelo pure “BACKayoko”: il francese è tornato! Prestazione di livello in mezzo al campo per l’ex Chelsea che recupera una marea di palloni e smista ottimamente il gioco.

KESSIÈ 5,5
Porta troppo spesso il pallone tra i piedi e concede pericolose ripartenze ai padroni di casa.

CALHANOGLU 7
Man of the Match: spina nel fianco della difesa avversaria. Segna e inventa: immarcabile per i difensori viola.

SUSO 7
La scintilla rossonera: si divora il più facile dei gol solo davanti a Lafont. Pennella l’assist del vantaggio rossonero e delizia i tifosi con giocate di classe.

BORINI 6
Quantità e costanza al servizio della squadra: dà continuità all’ottima prova fornita contro il Bologna.

PIATEK 5,5
Gara di sacrificio del polacco che non si rende mai pericoloso dalle parti di Lafont.

CUTRONE 6 (entrato al 74′)
Subentra al posto di Piatek e ha l’opportunità di iscriversi al tabellino dei marcatori ma la sua conclusione va solo vicina al palo.

CASTILLEJO s.v. (entrato al 80′)

LAXALT s.v. (entrato all’ 88′)

GATTUSO 6,5
Martella e guida i suoi per 90 minuti. Invita Calhanoglu a spingersi in avanti e il turco trova il gol vittoria. La squadra sembra, pian piano, ritrovare certezze.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...