EUROPA LIGUE: IL MILAN NON PUNGE, A SAN SIRO LA SPUNTA L’ARSENAL 2-0

135

MILAN – ARSENAL: 0 – 2

Tutto esaurito per gli ottavi di finale tra Milan ed Arsenal, squadre che si sono incontrate già diverse volte in Champions la sfida è molto affascinante per le storie dei due club, il Milan arriva da un ottimo momento sta risalendo in campionato, ha conquistato la finale di Coppa Italia e in Europa ha eliminato con facilità il Ludogorets, l’Arsenal invece è nel suo peggior momento nella storia arriva da 4 sconfitte consecutive tra campionato e FA cup inoltre nel precedente turno di Europa Ligue ha rischiato la beffa perdendo in casa contro l’Östersund, ma in sfide europee così importanti si sa può uscire fuori qualsiasi risultato.

Gattuso schiera l’ormai noto 433 con Biglia Bonaventura e Kessie a centrocampo e davanti Cutrone supportato da Calhanoglu e Suso, dietro Romagnoli e Bonucci a difendere Donnarumma, Wenger si affida alla classe di Ozil e Mkhitaryan sulla trequarti e Welback in attacco, le redini del gioco sono affidate e Ramsey e Wilshere.
Milan subito aggressivo nei primissimi minuti ma l’Arsenal ben presto prende il comando del gioco e inizia a guadagnare metri e creare occasioni, la difesa inglese però lascia molti spazi e su uno di questi si butta Cutrone innescato da Calhanoglu che con la punta calcia sull’esterno della rete.

Al 15′ gunners in vantaggio, Calabria perde un brutto pallone in uscita e Ozil serve Mkhitaryan che calcia di destro e trova la prima rete della partita, decisiva la deviazione sul suo tiro di Bonucci che spiazza Donnarumma. Il Milan perde la sua sicurezza, Biglia sbaglia troppi passaggi Gattuso cerca di spronare i suoi a non abbassarsi troppo e a prendere coraggio, l’Arsenal però quando riparte è pericolosissima Bonucci sbroglia una situazione pericolosa di Wilshere prima al 23′ e poi al 29′, al 36′ punizione per il Milan ma Suso si fa deviare in corner, al 42′ tiro dal limite di Chambers respinto da Donnarumma, siamo agli sgoccioli del primo tempo e la squadra di casa cerca disperatamente il pareggio e lo sfiora al 44′ con Bonucci su calcio d’angolo ma a 4 secondi dalla fine arriva la doccia fredda, Ramsey entra in area servito ancora da Ozil e salta Donnarumma per il raddoppio, squadre a riposo Milan punito forse troppo per quello che si è visto e secondo tempo pieno di aspettative per i 70mila del Meazza.

Bonaventura è il più propositivo e ci prova prima al 51′ ma Ospina para e poi al 57′ invece devia Xhaka di testa, al 61′ invece Mustafi si immola su kessié che aveva calciato dall’interno dell’area. Gattuso le prova tutte, dentro Kalinic André Silva e Borini proprio quest’ultimo al 79′ lancia a rete Kessié che viene murato da Koscielny poi all’85’ bella palla di Andre Silva per Kalinic ma Ospina in uscita allontana un attimo prima, la partita termina con il possesso palla dell’Arsenal che addormenta il gioco e spegne lentamente le speranze rossonere.
Risultato netto per 2-0 in favore degli inglesi, al Milan non si può rimproverare niente per l’impegno visto stasera molti giocatori hanno poca esperienza europea e la partita è stata giocata a viso aperto, certo erano sulle gambe ed il gioco è stato parecchio macchinoso a differenza di quello inglese che almeno in avanti è stato molto più rapido e fantasioso, inoltre anche solo un gol avrebbe aiutato moralmente e questa difesa inglese è tutto tranne che insormontabile, ribaltare il risultato sembra proibitivo ma nulla è impossibile per il Milan, appuntamento fra 7 giorni all’Emirates di Londra.

Articolo di Federico Perricone

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...