COPPA ITALIA, MILAN-NAPOLI: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

428

Ecco le pagelle di Milan – Napoli.

MILAN 7
Una semifinale ampiamente meritata e conquistata grazie ad un’ottima prestazione e alla felice scoperta di uno straordinario centravanti.

DONNARUMMA 6,5
Viene sollecitato con un paio di conclusioni dal limite. Se la cava piuttosto bene su un’insidiosa conclusione di Ounas. È tornato ad essere un punto di riferimento per questa squadra.

ABATE 6,5
Insigne, specie nella prima frazione di gioco gli dà del filo da torcere, ma lui non si smuove e con grande applicazione limita il capitano azzurro.

MUSACCHIO 6,5
Altra ottima gara dell’argentino, abile in un paio di situazioni nell’anticipo nei confronti degli attaccanti napoletani.

ROMAGNOLI 7
Come in campionato, Milik è un fantasma. Il capitano rossonero alza il muro e da quelle parti per gli attaccanti del Napoli è impossibile penetrare.

LAXALT 7
La migliore prestazione fornita con la maglia rossonera. Geniale il lancio in occasione del vantaggio rossonero. Gestisce alla grande senza difficoltà le discese sulla sua corsia degli esterni partenopei.

KESSIÈ  6+
Muscoli e sostanza a servizio della squadra. È il meno brillante dei tre in mezzo al campo, ma disputa comunque una buona gara.

BAKAYOKO 7,5
Immenso: è dovunque. Recupera dozzine di palloni, smista e fa ripartire il gioco rossonero. Una colonna portante alla quale Gattuso non può più farne a meno: devastante.

PAQUETÀ 6,5
Fa da collante tra attacco e centrocampo. Alle qualità mostrate nelle precedenti gare abbina un’ottima fase di ripiegamento.   

CASTILLEJO 6
Gara di grande sacrificio da parte dello spagnolo che non disdegna a raddoppiare la marcatura in aiuto ad Abate.

BORINI 6
Gara pulita: corre e crea spazio per le sovrapposizioni di Laxalt.

PIATEK 8
Il “Krzysztof sceso in terra”: al 78′ San Siro gli riserva la giusta standing ovation. Lui impiega meno di mezz’ora per entrare nel cuore dei tifosi rossoneri con due gol da vero attaccante. Di pregevole fattura l’azione e il gesto tecnico del raddoppio.

CALHANOGLU 6 (entrato al 60′)
Entra col piglio giusto e dà una mano in fase di ripiegamento.

CUTRONE 6 (entrato al 78′)
Lotta come al solito sui quei pochi palloni che gli arrivano nel finale.

RODRIGUEZ s.v. (entrato all’ 85′)

GATTUSO 7
La sua squadra non concede nulla al Napoli disputando una gara tatticamente perfetta. Controbatte e trova le misure ad ogni cambio di Ancelotti: questa sera, l’allievo ha di gran lunga superato il maestro.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...