COPPA ITALIA, MILAN-NAPOLI: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

Ecco le pagelle di Milan – Napoli.

MILAN 7
Una semifinale ampiamente meritata e conquistata grazie ad un’ottima prestazione e alla felice scoperta di uno straordinario centravanti.

DONNARUMMA 6,5
Viene sollecitato con un paio di conclusioni dal limite. Se la cava piuttosto bene su un’insidiosa conclusione di Ounas. È tornato ad essere un punto di riferimento per questa squadra.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

ABATE 6,5
Insigne, specie nella prima frazione di gioco gli dà del filo da torcere, ma lui non si smuove e con grande applicazione limita il capitano azzurro.

MUSACCHIO 6,5
Altra ottima gara dell’argentino, abile in un paio di situazioni nell’anticipo nei confronti degli attaccanti napoletani.

ROMAGNOLI 7
Come in campionato, Milik è un fantasma. Il capitano rossonero alza il muro e da quelle parti per gli attaccanti del Napoli è impossibile penetrare.

LAXALT 7
La migliore prestazione fornita con la maglia rossonera. Geniale il lancio in occasione del vantaggio rossonero. Gestisce alla grande senza difficoltà le discese sulla sua corsia degli esterni partenopei.

KESSIÈ  6+
Muscoli e sostanza a servizio della squadra. È il meno brillante dei tre in mezzo al campo, ma disputa comunque una buona gara.

BAKAYOKO 7,5
Immenso: è dovunque. Recupera dozzine di palloni, smista e fa ripartire il gioco rossonero. Una colonna portante alla quale Gattuso non può più farne a meno: devastante.

PAQUETÀ 6,5
Fa da collante tra attacco e centrocampo. Alle qualità mostrate nelle precedenti gare abbina un’ottima fase di ripiegamento.   

CASTILLEJO 6
Gara di grande sacrificio da parte dello spagnolo che non disdegna a raddoppiare la marcatura in aiuto ad Abate.

BORINI 6
Gara pulita: corre e crea spazio per le sovrapposizioni di Laxalt.

PIATEK 8
Il “Krzysztof sceso in terra”: al 78′ San Siro gli riserva la giusta standing ovation. Lui impiega meno di mezz’ora per entrare nel cuore dei tifosi rossoneri con due gol da vero attaccante. Di pregevole fattura l’azione e il gesto tecnico del raddoppio.

CALHANOGLU 6 (entrato al 60′)
Entra col piglio giusto e dà una mano in fase di ripiegamento.

CUTRONE 6 (entrato al 78′)
Lotta come al solito sui quei pochi palloni che gli arrivano nel finale.

RODRIGUEZ s.v. (entrato all’ 85′)

GATTUSO 7
La sua squadra non concede nulla al Napoli disputando una gara tatticamente perfetta. Controbatte e trova le misure ad ogni cambio di Ancelotti: questa sera, l’allievo ha di gran lunga superato il maestro.

#ANewMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...