Serie A, tredicesima giornata: i risultati

La tredicesima giornata del campionato di calcio italiano si apre con l’anticipo di venerdì alle 20:45 tra Udinese e Lecce e si chiude con il big match di domenica alle 20:45 Juventus-Inter.

Serie A, tredicesima giornata: i risultati.

Udinese-Lecce 1-1: alla Dacia Arena l’Udinese non va oltre il pareggio contro la squadra pugliese. Gli ospiti passano in vantaggio al trentatreesimo grazie al gol di Colombo che, su un pallone scodellato in mezzo, vince un contrasto su Ebosse e infila Silvestri. La squadra di Sottil trova il pareggio al sessantottesimo grazie a Beto che, sul cross calibrato al bacio di Success, sbuca alle spalle di Dermaku e insacca.

Salernitana-Cremonese 2-2: allo stadio Arechi di Salerno finisce in parità la sfida contro la squadra di Alvini. La squadra di casa va in vantaggio al terzo minuto con Piatek che, su un cross di Candreva, approfitta dell’incomprensione della difesa cremonese per infilare Carnesecchi. I grigiorossi trovano il pareggio al dodicesimo con Okereke che, sul contrasto areo vinto da Tsajout, al volo di sinistro dal limite dell’area trafigge Sepe. La squadra di Nicola raddoppia al trentottesimo con Coulibaly che, lanciato da Candreva, supera Lochoshvili e da posizione defilata infila Carnesecchi sotto le gambe sul primo palo. All’ottantanovesimo la squadra di Alvini agguanta il pareggio con Ciofani che, su calcio di rigore, prima si fa ipnotizzare da Sepe, ma il portiere si è mosso in anticipo quindi l’arbitro lo fa ripetere, poi Sepe intuisce ancora ma non può nulla sulla ribattuta.

Empoli-Sassuolo 1-0: al Castellani l’Empoli batte i neroverdi. A regalare i tre punti alla squadra allenata da Paolo Zanetti è Tommaso Baldanzi, classe 2003: palla in profondità sulla sinistra per Satriano, servizio in area per l’arrivo del trequartista che di punta batte Consigli.

Atalanta-Napoli 1-2: Al Gewiss Stadium il confronto tra la prima e la seconda della classifica lo vince la corazzata azzurra. L’Atalanta passa in vantaggio al diciannovesimo con Lookman che trasforma un calcio di rigore spiazzando Meret mettendo la palla all’incrocio dei pali. Il Napoli pareggia al ventitreesimo con Osimhen che approfitta dello schema su calcio d’angolo che porta al cross Zielinski per farsi trovare sul secondo palo e di testa battere Musso. La squadra di Spalletti raddoppia al trentacinquesimo con il gol di Elmas: Osimhen riesce a superare Demiral e mette un cross al centro, il macedone stoppa e di sinistro batte Musso grazie anche alla deviazione di Hateboer. Napoli primo a +6 dal Milan secondo.

Milan-Spezia 2-1: a San Siro il Milan trova la vittoria con fatica. A sbloccare il match è Theo Hernandez al ventunesimo. Scodellata in area di Bennacer, taglio del terzino francese alle spalle della difesa ligure, controllo e sinistro vincente. Lo Spezia non demorde e al cinquantanovesimo pareggia grazie al gran gol dell’ex di Daniel Maldini, primo Maldini a segnare a San Siro contro il Milan, che prende palla al limite, tiene botta sulla pressione di Messias e Krunic e fa partire un tiro a giro sul palo alla sinistra di Tatarusanu. La squadra di Pioli ottiene i tre punti all’ottantanovesimo con il gol stupendo dell’appena entrato Giroud che in mezza rovesciata batte Dragowski sul pallone al bacio di Tonali. Il bomber francese numero 9 del Milan si fa espellere subito dopo il gol rimediando il suo secondo giallo dopo essersi tolto la maglia per esultare. Il Milan scavalca l’Atalanta e sale secondo a quota 29 punti, mentre lo Spezia resta a quota 9.

Bologna-Torino 2-1: il Bologna vince in rimonta contro i granata al Dall’Ara. La squadra di Juric va in vantaggio al ventiseiesimo con il rigore trasformato da Lukic. La squadra di Thiago Motta pareggia al sessantaquattresimo con Orsolini: Vignato crossa sul secondo palo per l’inserimento di Orsolini, che batte Milinkovic-Savic con una conclusione al volo da due passi. I rossoblu ottengono i tre punti grazie alla rete di Posch al settantatreesimo che, sul secondo palo, spinge il pallone in porta sulla torre di Soriano.

Sampdoria-Fiorentina 0-2: al Ferraris la Sampdoria perde ancora. La Fiorentina trova il vantaggio al quarto minuto con Bonaventura che è abile ad anticipare Villar sul cross basso di Dodo e infilare Audero. I viola raddoppiano al cinquantottesimo con Milenkovic che svetta più in alto di tutti sul primo palo dopo il cross di Biraghi da corner e spedisce la palla sul palo opposto.

Monza-Hellas Verona 2-0: il Monza ritrova la vittoria all’ U-Power Stadium. I brianzoli segnano il gol del vantaggio al sessantottesimo con Carlos Augusto che fredda Montipò con un destro violento sotto la traversa sul cross basso di Ciurria. Il raddoppio della squadra di Palladino arriva al novantesimo minuto con la rete di Colpani che, servito a rimorchio da Petagna, infila Montipò sul primo palo col piatto destro e chiude la gara.

Roma-Lazio 0-1: allo Stadio Olimpico di Roma la Lazio di Sarri vince il derby della capitale. I biancocelesti ottengono la vittoria grazie al gol al ventinovesimo di Felipe Anderson che, sul pressing vincente di Pedro su Ibanez, si trova il pallone in area e con freddezza batte Rui Patricio. Lazio terza a quota 27 punti, Roma a 25.

Serie A, tredicesima giornata: i risultati

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...