Serie A, Juventus-Inter 2-0

La tredicesima giornata di campionato si chiude alle 20:45 con il magnifico “Derby d’Italia” numero 246. A sfidarsi sono Juventus e Inter. I bianconeri vincono 2-0 sui nerazzurri con i gol di Rabiot e Fagioli.

Serie A, Juventus-Inter 2-0.

Allo Juventus Stadium di Torino va in scena il confronto numero 246 fra la Juventus e l’Inter. I bianconeri, dopo una bella prestazione contro il PSG in Champions League, nonostante la sconfitta, vogliono dare seguito alle vittorie in campionato. I nerazzurri, sconfitti anche loro in Champions dal Bayern Monaco, puntano alla continuità per ritrovare i primi posti in classifica.

Il primo tempo le squadre si schierano entrambe con il 3-5-2. Allegri sceglie ancora Fagioli e Miretti, dopo le ottime prestazione contro il Lecce e il PSG, a centrocampo a supporto dell’unica punta Milik. Inzaghi sceglie Acerbi in difesa al posto di Acerbi e recupera Brozovic che si accomoda però in panchina. Il primo possesso è per l’Inter che cerca di muovere la palla e cercare spazi. Al quarto minuto ecco la prima occasione per l’Inter: palla gestita da Lautaro che allarga per Dimarco, cross dalla sinistra per Dzeko che appoggi a Lautaro, ma il suo tiro finisce sul fondo. La Juventus prova a rispondere facendo girare la palla, ma senza forzare troppo. Al decimo ci prova Chalanoglu con un tiro da posizione defilata dai 30 metri ma Szczesny non si lascia sorprendere. Al diciottesimo ci prova la Juve con Bremer che recupera palla a metà campo, serve Kostic che la mette in mezzo per l’inserimento sul secondo palo del difensore brasiliano, ma il numero 3 bianconero impatta male e il pallone finisce sull’esterno della rete. I bianconeri sembrano aver trovato un po’ più di coraggio e pressano forte l’uscita palla dell’Inter che soffre. Al venticinquesimo minuto i nerazzurri vanno vicino al vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Dimarco che trova Lautaro, sponda per Dzeko che a botta sicura spedisce a lato di testa. L’Inter ha un po’ più di intraprendenza, ma non riesce a sfondare la difesa bianconera che resta compatta. Al quarantunesimo è ancora la squadra di Inzaghi a far venire i brividi alla squadra di Allegri: lancio di Mkhitaryan per Barella che di prima serve Dumfries, ma l’esterno olandese impatta male e si divora un gol clamoroso. Il primo tempo si conclude sullo 0-0.

Il secondo tempo inizia con un’azione pericolosa da entrambe le parti, poi Chalanoglu calcia da fuori area dopo un corner di Dimarco, ma Szczesny si slava con un bel riflesso e grazie alla deviazione della traversa. L’Inter pressa, ma la Juventus passa in vantaggio al cinquantunesimo: Kostic va via a Barella sulla sinistra e mette in mezzo per Rabiot che apre il compasso e buca Onana per l’1-0. I nerazzurri sembrano aver accusato il colpo e sbagliano tanto tecnicamente, mentre i bianconeri prendono coraggio sospinti anche dal suo pubblico. La Juventus raddoppia al sessantaduesimo con Danilo: calcio d’angolo di Kostic, si coordina Danilo che con il mancino infila Onana, ma dopo un controllo del VAR il gol viene annullato per un tocco di mano del difensore brasiliano. Al settantaduesimo, dopo un infortunio che lo teneva fuori dai campi di Serie A dal 9 gennaio, fa il suo ingresso Chiesa al posto di Milik per la Juventus. L’Inter sostituisce invece Dimarco e Chalanoglu per Gosens e Correa. Lautaro ha l’occasione del pareggio al settantaquattresimo ma Szczesny non si fa sorprendere e nega la gioia all’argentino. Al settantacinquesimo la Juve va vicino al raddoppio con Kostic che calcia al volo di mancino, ma trova la deviazione di Onana e poi il palo. L’Inter prova a schiacciare i bianconeri, ma non trovano spazi. All’ottantacinquesimo la Juventus raddoppia: Dzeko perde palla al limite dell’area juventina, i bianconeri ripartono con Kostic, palla allargata in area per Fagioli che calcia di destro e, complice una deviazione, infila Onana sotto la traversa. L’arbitro concede 6 minuti di recupero in cui i bianconeri gestiscono il pallone prima del triplice fischio.

La Juventus vince il derby d’Italia e sale al quinto posto in classifica a quota 25 punti. L’Inter rimane settima a 24 punti, ma per i nerazzurri è notte fonda.

Serie A, Juventus-Inter 2-0

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...