Serie A, i risultati della diciassettesima giornata

La 17ª giornata del campionato di calcio inizia sabato 7 gennaio alle 15:00 con la sfida tra Fiorentina e Sassuolo e si conclude lunedì 9 gennaio con il match delle 20:45 Bologna-Atalanta.

Serie A, i risultati della diciassettesima giornata.

Fiorentina-Sassuolo 2-1: al Franchi la Fiorentina di Italiano batte il Sassuolo di Dionisi. I viola passano in vantaggio al quarantottesimo con Saponara che gira in porta di controbalzo un pallone sporcato da Ferrari. I neroverdi pareggiano al cinquantasettesimo con Berardi che trasforma un calcio di rigore spiazzando Terracciano incrociando di sinistro. La Fiorentina ottiene i 3 punti grazie al rigore trasformato da Nico Gonzalez al novantunesimo che spiazza Consigli.

Juventus-Udinese 1-0: all’Allianz Stadium la Juventus di Allegri batte di misura la squadra di Sottil. Il gol è di Danilo all’ottantacinquesimo minuto, dopo una giocata spettacolare: pallone morbido di Paredes per Chiesa che controlla di petto e al volo appoggia sul secondo palo per Danilo che tutto solo insacca. Ottava vittoria di fila per i bianconeri.

Monza-Inter 2-2: all’U-Power Stadium il Monza di Palladino ferma l’Inter di Inzaghi. I nerazzurri passano in vantaggio al decimo con Darmian che approfitta di un cross di Bastoni per tagliare alle spalle di Carlos Augusto e battere Di Gregorio. Un minuto dopo il Monza pareggia con Ciurria che batte Onana con un sinistro a giro sul passaggio di Pessina. Al ventiduesimo minuto Lautaro Martinez strappa il pallone a un addormentato Pablo Marì e, tutto solo, deposita in rete. Il definitivo 2-2 arriva al novantatreesimo con Caldirola che svetta su Dumfries sul cross di Ciurria e batte Onana.

Salernitana-Torino 1-1: all’Arechi finisce in parità tra la squadra di Nicola e quella di Juric. Ad aprire le marcature è Sanabria al trentaseiesimo con un colpo di testa tra due difensori sul cross al bacio di Lazaro. La squadra di casa trova il pareggio al quarantanovesimo con Vilhena che in contropiede porta palla da centrocampo fino al limite dell’area per scaricare in porta un tiro di sinistro che non lascia scampo a Milinkovic-Savic.

Spezia-Lecce 0-0: al Picco di La Spezia va in scena una partita bloccata tra la squadra di Gotti e quella di Baroni, con un ritmo blando e senza troppi sussulti. Un punto a testa.

Lazio-Empoli 2-2: allo Stadio Olimpico la Lazio di Sarri si fa rimontare dall’Empoli di Zanetti. Felipe Anderson apre le marcature al secondo minuto con una spizzata di testa sul corner di Luis Alberto. Al cinquantaquattresimo raddoppia Zaccagni con un tiro di esterno destro che non lascia scampo a Vicario. All’ottantatreesimo accorcia le distanze Caputo che in contropiede, servito da Cambiaghi, controlla e batte Provedel. Al novantatreesimo arriva il definitivo 2-2 con Marin che approfitta di una respinta sbagliata di Felipe Anderson e dal limite dell’area calcia di destro battendo Provedel per la seconda volta in 10 minuti.

Sampdoria-Napoli 0-2: a Marassi il Napoli di Spalletti riprende la sua corsa contro la Sampdoria di Stankovic in lutto per la scomparsa di Vialli. Al diciannovesimo Osimhen porta in avanti gli azzurri con una zampata sottoporta sul cross di Mario Rui. A completare il 2-0 ci pensa Elmas all’ottantaduesimo trasformando un rigore spiazzando Audero.

Hellas Verona-Cremonese 2-0: al Bentegodi il Verona di Zaffaroni torna a vincere contro la Cremonese di Alvini grazie alla doppietta di Lazovic. Il primo gol arriva al nono minuto dopo un’azione arrembante da parte di Kallon che serve l’esterno scaligero e in girata batte Carnesecchi. Il raddoppio arriva al ventiseiesimo quando Doig prende palla dalla difesa, si fa tutto il campo e serve Lazovic che insacca comodamente di piatto prendendo in controtempo Carnesecchi.

Bologna-Atalanta 1-2: al Dall’Ara l’Atalanta di Gasperini rimonta il Bologna di Thiago Motta e torna alla vittoria. I padroni di casa trovano il vantaggio al sesto minuto con Orsolini che sgancia un sinistro dal limite imprendibile per Musso dopo la respinta in scivolata di Palomino. La dea pareggia al quarantasettesimo con Koopmeiners che raccoglie l’appoggio di Boga e dalla distanza di 30 metri fredda Skorupski. Il definitivo 2-1 per la squadra bergamasca arriva al cinquantottesimo con Hojlund che batte Skorupski con uno scavino sull’ottima imbucata di Boga.

Serie A, i risultati della diciassettesima giornata

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...