fbpx
CAMBIA LINGUA

Serie A, 30^ giornata: contro l’Empoli ci pensano Dimarco e Sanchez, l’Inter vede lo scudetto

Sintesi di giornata

Serie A, 30^ giornata: contro l’Empoli ci pensano Dimarco e Sanchez, l’Inter vede lo scudetto.

Napoli-Atalanta (0-3)

La Dea espugna il Maradona con un netto 3-0, penalizzando il Napoli dalla lotta per un posto in Champions. Nel primo tempo, l’Atalanta domina meritatamente andando in vantaggio 2-0. Il Napoli prende gol al 25′, con Pasalic che trova Miranchuk in area. Nel finale del primo tempo, l’Atalanta raddoppia con Scamacca che la mette dentro su assist dell’ispirato Miranchuk.

Nella ripresa, gli azzurri si mostrano più determinati, anche grazie agli innesti di Ngonge e Zielinski. Un palo clamoroso proprio del polacco e i numerosi interventi miracolosi di Carnesecchi lasciano a secco i Campioni d’Italia. All’87’ Koopmeiners batte Meret e chiude i conti.

scamacca

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Genoa-Frosinone (1-1)

Si conclude con un pari per 1-1 il match al Ferraris tra il Genoa di Gilardino e il Frosinone di Di Francesco. Arrivano nel primo tempo i due gol e le azioni più spettacolari. Al rigore di Gudmundsson al 27′, risponde trovando il gol del pareggio Reinier, al minuto 36.

Nel secondo tempo escono dal campo per infortunio Retegui e Malinovskyi. Brivido per i padroni di casa nel recupero quando l’arbitro Sacchi assegna un calcio di rigore al Frosinone per un tocco di mano di Thorsby, ma poi, andandolo a rivedere al Var, torna sui suoi passi e revoca il penalty.

Gudmundsson

 

Torino-Monza (1-0)

Allo stadio Olimpico Grande Torino sono i padroni di casa ad avere la meglio sul Monza al termine di una partita poco spettacolare. Nel primo tempo le due squadre incidono poco in zona d’attacco. Ad inizio ripresa Zapata e Okereke si rendono pericolosi.

L’episodio che cambia il match arriva quando viene assegnato un rigore al Torino per un fallo di Pessina su Ricci in area. Sanabria, entrato dalla panchina, non sbaglia dagli 11 metri. Qualche minuto più tardi, Pessina viene punito con il secondo giallo e lascia i suoi in dieci.

sanabria

 

Lazio-Juventus (1-0)

La Lazio di Tudor si prende i tre punti all’ultimo secondo, portando a casa una vittoria meritata. Juventus pericolosa nella ripresa con il solo Cambiaso, mentre i biancocelesti erano andati vicini alla rete con Luis Alberto. Al 93’, Marusic regala una grande gioia al popolo laziale con un colpo di testa vincente su assist di Guendouzi.

Continua la serie negativa per la squadra allenata da Allegri: girone di ritorno davvero da dimenticare per i bianconeri. In classifica la Lazio sale a 46 punti e scavalca il Napoli al settimo posto. La Juve rimane bloccata a 59 punti, sempre al terzo posto.

marusic

 

Fiorentina-Milan (1-2)

Il Milan di Pioli vince anche all’Artemio Franchi battendo 2-1 la Fiorentina di Italiano. La prima frazione di gioco è ricca di azioni ma Maignan e Terracciano costringono al parziale di 0-0. Nella ripresa, Milan in vantaggio al 47′: Leao riceve in area da Chukwueze e trova con il tacco Loftus-Cheek che la mette dentro da due passi.

Dopo 3 minuti, pareggia subito la Viola: bello il tiro di Duncan dalla distanza che s’insacca nell’angolino basso. Ma passano soltanto altri 3 minuti circa e il Milan passa di nuovo in vantaggio. Leao riceve in profondità il rasoterra filtrante di Reijnders e segna dribblando difesa  avversaria e Terracciano.

leao

 

Bologna-Salernitana (3-0)

Il Bologna domina al Dall’Ara e piega 3-0 la Salernitana. La formazione di Thiago Motta la sblocca subito al 14′ con Orsolini che rientra dalla destra col mancino e trova l’incrocio dei pali dai limiti dell’area. Al 44’ i rossoblu raddoppiano con Saelemaekers. Gol pazzesco del belga che calcia dal limite dell’aria con un collo esterno che buca Costil nel sette.

Il tris dei padroni di casa arriva in pieno recupero: uno-due tra Lykogiannis e Saelemaekers (che la ripassa con il tacco) e conclusione del numero 22 all’angolino basso.

orsolini

 

Cagliari-Verona (1-1)

Alla Unipol Domus, Cagliari e Verona si dividono la posta in palio. L’Hellas passa in vantaggio al 30′: cross sul primo palo di Noslin dalla destra e tiro al volo di esterno sinistro di Bonazzoli che sorprende Scuffet. 

Nella ripresa, gli ospiti raddoppiano al 49′ con Lazovic ma un check del Var notifica la posizione in offside del serbo. Al 74′ arriva il pareggio del Cagliari: Cabal allontana il cross di Viola ai limiti dell’area di rigore, ne approfitta Sulemana che calcia al volo di destro trovando l’angolino vincente.

bonazzoli

 

Sassuolo-Udinese (1-1)

Al Mapei Stadium termina 1-1 il match salvezza tra Sassuolo e Udinese. Succede tutto nel primo tempo, nell’arco di tre minuti, dal 41′ al 44′. La sblocca Defrel con un gran piattone su assist di Matheus Henrique. Tre minuti la risposta bianconera arriva dai piedi di Thauvin, che riceve un pallone col contagiri da Pereyra.

Nella ripresa, l’unica grande occasione per vincere la partita è dell’Udinese con la traversa colpita da Lovric. Un punto che accontenta solo la squadra di Cioffi, il Sassuolo di Ballardini aveva bisogno dell’intero bottino per cambiare la propria classifica.

thauvin

 

Lecce-Roma (0-0)

Si conclude senza reti il confronto tra Lecce e Roma. Al via del Mare i padroni di casa trovano solo un punticino per muovere la propria classifica. Nel secondo tempo, Dorgu si divora la più ghiotta palla gol per i leccesi.

Anche la Roma ha il suo pallone per vincere questa partita con Aouar, ma sulla sua strada trova un grande Falcone che gli nega la gioia del gol. Uno 0-0 che accontenta più il Lecce alla fine. Roma frenata e ora meno certa di un posto in Champions.

lecce-roma

 

Inter-Empoli (2-0)

Prosegue la corsa verso lo scudetto dell’Inter di Inzaghi, che conquista la 25esima vittoria su trenta gare di campionato e sale a 79 punti in classifica, a +14 sul Milan.

I nerazzurri sbloccano subito il risultato con Dimarco, andando poi vicini al raddoppio con il palo di Bastoni nel primo tempo e con ottime occasioni per Pavard e Barella nella ripresa. A chiudere i conti ci pensa nel finale Sanchez, ben servito da Dumfries.

dimarco

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×