fbpx
CAMBIA LINGUA

Serie A, 26^ giornata: al gol di un super Leao risponde Koopmeiners, 1-1 tra Milan e Atalanta

Gli uomini di Pioli non conquistano il successo nonostante un'ottima prova

Serie A, 26^ giornata: al gol di un super Leao risponde Koopmeiners, 1-1 tra Milan e Atalanta.

Juventus-Frosinone (3-2)

Anticipo domenicale che vede protagoniste Juventus e Frosinone, due squadre che occupano posizioni opposte in classifica ma che condividono un periodo di crisi di risultati. Allegri sceglie la coppia d’attacco formata da Chiesa e Vlahovic. Cheddira e Soulè nell’attacco scelto da Di Francesco.

Il vantaggio bianconero arriva al 3’ minuto quando Vlahovic beffa Cerofolini con un diagonale rasoterra su assist di McKennie. Cheddira riporta il risultato in parità con un colpo di testa all’incrocio su cross di Zortea e Brescianini trova la rete del 1-2 infilando la palla sotto la traversa al 27′. Ma la Juve non molla e trova il 2-2 con Vlahovic al 32’ (servito ancora una volta da McKennie). In pieno recupero, sugli sviluppi di un corner, sul secondo palo sbuca Rugani che calcia al volo sotto le gambe di Cerofolini.

rugani

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Cagliari-Napoli (1-1)

I padroni di casa sono in piena lotta per la salvezza, mentre gli ospiti arrivano in Sardegna per conquistare punti e tornare in zona Europa. Ranieri opta per l’ex Gaetano al fianco di Lapadula in attacco. Calzona, alla sua prima panchina in Serie A, sceglie il tridente formato da Raspadori, Kvara e Osimhen.

Succede tutto nella ripresa tra Cagliari e Napoli. Dopo un brutto primo tempo, i partenopei vanno in vantaggio con Osimhen al 66’. Raspadori ruba palla ad Augello, corre sulla fascia destra e serve in area il nigeriano che di testa sblocca il punteggio segnando da due passi. Quando sembra che la vittoria della squadra di Calzona sia in cassaforte, Luvumbo beffa il Napoli in pieno recupero, sfruttando l’indecisione di Juan Jesus.

osimhen

 

Lecce-Inter (0-4)

L’Inter non vuole compromette il cammino sin qui perfetto nel 2024: su nove partite gli uomini di Inzaghi hanno vinto nove volte. Il Lecce vuole provare a dire la sua tra le mura amiche. Inzaghi schiera Sanchez accanto a Lautaro in attacco. D’Aversa risponde con il tridente composto da Almqvist, Sansone e Piccoli.

Capitan Lautaro, dopo un quarto d’ora di gioco, sblocca la gara sfruttando al meglio la verticalizzazione di Asllani. Per lui sono 100 le reti segnate fin qui in Serie A. Gli ospiti chiudono la gara nella ripresa, quando nel giro di due minuti, tra il 54′ e il 56′, segnano prima Frattesi e poi di nuovo Lautaro. Partecipa alla festa nerazzurra anche De Vrij che al 68′ su calcio d’angolo colpisce di testa per il definitivo 4-0.

lautaro

 

Milan-Atalanta (1-1)

Rossoneri a caccia di un successo per non perdere contatto dalla Juventus al secondo posto, bergamaschi che cercano punti importanti per rispondere alla vittoria del Bologna. Pioli conferma Pulisic, Loftus-Cheek e Leao dietro l’unica punta Giroud. Gasperini risponde con Koopmeiners a supporto di Miranchuk e De Ketelaere.

Leao trova la via del gol al 3’, dopo cinque mesi di digiuno in Serie A, con una vera e propria perla. Grandissimo gol quello del portoghese, che parte da sinistra, infila la palla sotto le gambe di Holm e poi salta anche Scalvini prima di lasciar partire un fantastico destro a giro che non lascia scampo a Carnesecchi. Al 42’ Koopmeiners trasforma un rigore concesso dopo l’intervento del Var per un fallo di Giroud su Holm. I rossoneri protestano in campo per la decisione dell’arbitro Orsato e Pioli, che non gradisce la chiamata al monitor del direttore di gara, viene ammonito.

leao

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×