fbpx
CAMBIA LINGUA

Serie A, 25^ giornata: niente secondo posto per il Milan, brutta sconfitta a Monza per i rossoneri

Sfuma il sorpasso in classifica alla Juve

Serie A, 25^ giornata: niente secondo posto per il Milan, brutta sconfitta a Monza per i rossoneri.

 

Lazio-Bologna (1-2)

I biancocelesti, pur avendo nelle gambe le fatiche infrasettimanali di Champions, sono chiamati ad una grande prova di fronte ad un Bologna che sogna in grande. Isaksen, Felipe Anderson e Immobile nel tridente offensivo schierato da Sarri. Thiago Motta risponde con Saelemekers, Orsolini e Zirkzee davanti.

La Lazio passa in vantaggio al 18’, con Immobile e Isaksen che scambiano ai limiti dell’area di rigore e il danese che trova l’angolino vincente. Il Bologna pareggia al 39’. Provedel regala a Fabbian l’assist per El Azzouzi che non perdona. Nella ripresa, il Bologna la ribalta al 78′: Zirkzee calcia alla grande insaccando all’angolino basso su assist di Kristiansen.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

zirkzee

 

Empoli-Fiorentina (1-1)

Derby toscano tra Empoli e Fiorentina. I padroni di casa vanno a caccia di punti in chiave salvezza, gli ospiti cercano di rifarsi dopo la sconfitta subita nel recupero contro il Bologna. Nicola fa scendere in campo Zurkowski e Cambiaghi dietro l’unica punta Cerri. Italiano sceglie Sottil, Beltran e Gonzalez a supporto di Belotti.

Al minuto 30, vantaggio dei viola al Castellani: Mandragora imbecca Beltran dal limite dell’area che incrocia di destro e infila la palla all’angolino basso alle spalle di Caprile. Nella ripresa, secondo rigore consecutivo realizzato da Niang al 56’. Piatto destro per l’1-1 definitivo.

beltran

 

Udinese-Cagliari (1-1)

Tre punti pesantissimi in palio per Udinese e Cagliari che potrebbero valere buona parte della salvezza. Cioffi conferma Thauvin alle spalle di Lucca. Ranieri risponde con Luvumbo e Gaetano a supporto di Lapadula.

La sblocca la squadra di casa al minuto 14. Zemura riceve palla al limite dell’area, defilato sulla sinistra. Zampa gli concede qualche metro e Zemura per metterla dentro. Pareggio del Cagliari poco prima della fine del primo tempo. Gaetano apre sulla destra per Augello che fa partire un cross per l’ex Napoli che va a colpire di testa, mettendo il pallone nell’angolino basso alla sinistra della porta difesa da Okoye.

gaetano

 

Frosinone-Roma (0-3)

Allo Stirpe di Frosinone i padroni di casa giocano per tenersi lontani dalle zone calde, mentre gli ospiti rincorrono la zona Champions. Gelli, Reinier e Soulè formano la trequarti dietro Kaio Jorge nell’11 titolare di Di Francesco. De Rossi sceglie El Shaarawy, Azmoun e Baldanzi con Lukaku unica punta.

Dopo la bella rete di Huijsen nel corso del primo tempo, a ridosso della mezz’ora della seconda metà di gara, Azmoun sfrutta un intervento imperfetto di Turati ed insacca la rete del raddoppio. Paredes, 10 minuti dopo, trasforma il penalty del definitivo 3-0 che chiude il match. Il rigore viene concesso dall’arbitro per il tocco di mano di Okoli sulla conclusione da fuori di Baldanzi.

paredes

 

Monza-Milan (4-2)

Allo stadio Brianteo si affrontano squadre che sono in una posizione di classifica tranquilla per i rispettivi obiettivi, anche se il Milan ha la possibilità di superare la Juve al secondo posto. Palladino fa giocare dal 1’ minuto Colpani e Carboni a supporto di Djuric. Pioli sceglie Okafor, Loftus-Cheek e Chukwueze con Jokic unica punta.

Il Monza fa mala al Milan con Dany Mota. Il portoghese guadagna il calcio di rigore segnato da Pessina al 45’ e poi mette la propria firma sul 2-0 che chiude il primo tempo. Gesto folle di Jovic che reagisce a palla lontana su Izzo e viene punito con il rosso. Il Milan resta in 10 ma la riprende con le reti di Giroud e Pulisic. Al 91′ Bondo trova una splendida conclusione a giro di destro che batte Maignan. I brianzoli impreziosiscono la vittoria con il gol di Colombo in contropiede per il 4-2 definitivo.

dani mota

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×