Calcio, Serie A: i risultati della diciannovesima giornata

La 19ª giornata del campionato di calcio, l’ultima del girone d’andata, inizia sabato 21 gennaio alle 15:00 con la partita Hellas Verona-Lecce e si conclude martedì 24 con la gara delle 20:45 tra Lazio e Milan.

Calcio, Serie A: i risultati della diciannovesima giornata.

Hellas Verona-Lecce 2-0: al Bentegodi il Verona di Zaffaroni batte il Lecce di Baroni. Ad aprire le marcature è Depaoli al quarantesimo saltando da fermo su assist di Doig e colpendo il pallone di testa. Al cinquantaquattresimo arriva il raddoppio con Lazovic che, servito tra le linee da Ilic, tutto solo davanti a Falcone calcia sul primo palo infilando il portiere leccese.

Salernitana-Napoli 0-2: allo Stadio Arechi il Napoli di Spalletti batte la Salernitana di Nicola e finisce il girone d’andata in prima posizione. A sbloccare il risultato è Di Lorenzo che al quarantottesimo del primo tempo non lascia scampo ad Ochoa sul cross rasoterra di Anguissa. I partenopei raddoppiano al terzo minuto del secondo tempo con Osimhen che deposita in rete a porta vuota dopo che Elmas aveva colpito il palo con un tiro a giro.

Fiorentina-Torino 0-1: al Franchi il Torino di Juric batte di misura la Fiorentina di Italiano. A segnare il gol decisivo è Miranchuk che pennella un sinistro perfetto all’incrocio imparabile per Terracciano sul suggerimento di Vojvoda.

Sampdoria-Udinese 0-1: a Marassi l’Udinese di Sottil fa risultato contro la Sampdoria di Stankovic. A regalare i 3 punti ai friulani è Ehizibue che all’ottantottesimo approfitta di un tocco involontario di Winks sull’uno-due Walace-Deulofeu che permette all’esterno dell’Udinese di trovarsi davanti alla porta, dove fulmina Audero. Si fa dura per la Samp in chiave salvezza.

Monza-Sassuolo 1-1: all’U-Power Stadium finisce in parità tra la squadra di Palladino e i neroverdi di Dionisi. Il Sassuolo passa in vantaggio al tredicesimo con Ferrari che, da calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Traorè, insacca di ginocchio spiazzando Di Gregorio. I padroni di casa agguantano il pareggio al sessantesimo minuto con Caprari che raccoglie un pallone vagante sulla sinistra, lo mette giù e con un destro a giro conclude sul palo distante con la palla che bacia il palo e finisce in rete.

Spezia-Roma 0-2: al Picco la Roma di Mourinho batte la squadra di casa allenata da Gotti. A portare in vantaggio i giallorossi ci pensa El Shaarawy: lancio lungo di Rui Patricio, spizzata di Abraham per Dybala che entra in area e serve il pallone all’esterno che deve solo spingere il pallone in rete. Il definitivo 2-0 arriva al quarantanovesimo grazie ad Abraham che viene servito da Dybala sull’errore di Esposito, lascia sul posto Caldara e fredda Dragowski con un tiro preciso di piatto.

Juventus-Atalanta 3-3: all’Allianz Stadium finisce in parità tra la squadra di Allegri e quella di Gasperini. L’Atalanta sblocca il match al quarto minuto con Lookman che, sul tocco di Boga, conclude dal limite in maniera potente beffando un non perfetto Szczesny. La Juventus reagisce e trova il pareggio al venticinquesimo con Di Maria che trasforma un calcio di rigore spiazzando Musso. Al trentaquattresimo i bianconeri passano a condurre: tacco di Di Maria per Fagioli che mette in mezzo un pallone teso dalla destra con Milik che calcia di potenza battendo Musso. Al quarantaseiesimo la Dea pareggia con Mahele che deve solo spingere il pallone in porta sul suggerimento perfetto di Lookman. I bergamaschi trovano il vantaggio al cinquantatreesimo con Lookman che svetta di testa sul cross di Boga e mette il pallone vicino al legno dove Szczesny non può arrivare. Al sessantacinquesimo arriva il definitivo 3-3 con Danilo che sul tocco di Di Maria calcia rasoterra di potenza con Musso che non può nulla. Un punto a testa.

Bologna-Cremonese 1-1: al Dall’Ara va in scena un pareggio tra la squadra di Thiago Motta e quella di Ballardini. Gli ospiti trovano il vantaggio al cinquantesimo con Okereke che trasforma un calcio di rigore con freddezza. I rossoblu trovano il pareggio 5 minuti dopo con l’autogol di Chiriches che si butta in porta il pallone in mischia.

Inter-Empoli 0-1: al Meazza l’Empoli di Zanetti batte la squadra di Inzaghi orfana di Skriniar che si fa espellere ingenuamente al quarantesimo. L’Empoli trova i 3 punti grazie a Baldanzi che al sessantaseiesimo, servito da Bajrami in contropiede, controlla il pallone e fa partire un sinistro potente, ma centrale che sorprende un non perfetto Onana.

Lazio-Milan 4-0: allo Stadio Olimpico la Lazio di Sarri insegna calcio al Milan di Pioli. I biancocelesti aprono le marcature al quarto minuto con Milinkovic-Savic che di prima intenzione batte Tatarusanu sul velo di Luis Alberto dopo il cross di Zaccagni. Al trentottesimo arriva il raddoppio con Zaccagni che insacca a porta sguarnita dopo il palo di Marusic. La Lazio cala il tris al sessantasettesimo con Luis Alberto che trasforma un rigore calciando centrale sotto la traversa. Al settantacinquesimo Felipe Anderson cala il poker piazzando il pallone in rete sul suggerimento al bacio di Luis Alberto. Settimana da horror per i rossoneri.

Calcio, Serie A: i risultati della diciannovesima giornata

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...