Amichevoli internazionali, Albania-Italia 1-3

Inizia la sosta per le Nazionali, con i mondiali che inizieranno domenica. L’Italia di Roberto Mancini, non qualificata, sfida l’Albania di Edy Reja in un’amichevole che serve a testare anche i volti nuovi convocati dal ct. A vincere è la nazionale azzurra per 3-1 co il gol di Di Lorenzo e la doppietta di Grifo.

Amichevoli internazionali, Albania-Italia 1-3.

All’Air Albania Stadium di Tirana si gioca la prima delle due amichevoli in programma per la nazionale italiana. Gli azzurri iniziano la partita schierandosi con il 3-4-3 con Meret in porta, il debuttante Scalvini in difesa e il trio offensivo composto da Zaniolo-Raspadori-Grifo; mentre l’Albania con il 3-5-2 con Berisha tra i pali, Kumbulla in difesa, Hysaj e Bajrami nei 5 di centrocampo e Broja in attacco. L’Albania parte forte, pressando alto gli azzurri e cercando varchi nella metà campo italiana. La prima occasione della partita capita all’Italia all’undicesimo: Grifo si accentra dalla sinistra, appoggia per Raspadori che da posizione defilata calcia addosso a Berisha, sulla respinta si avventa Zaniolo che calcia alto. L’Albania passa in vantaggio al quindicesimo minuto con Ismajli che svetta su Bonucci al centro dell’area sulla punizione di Bajrami e di testa indirizza il pallone sul secondo palo beffando Meret. L’Italia reagisce e al ventesimo trova il pareggio con Di Lorenzo: rimessa laterale battuta da Dimarco che serve Grifo, palla tagliata per l’inserimento di Di Lorenzo che non sbaglia da 2 passi. Al ventiquattresimo Dimarco lancia Zaniolo che controlla e prova il tocco sotto sotto sull’uscita di Berisha, ma il pallone finisce alto. Gli azzurri passano in vantaggio al venticinquesimo con Grifo: Raspadori recupera palla sulla trequarti, parte in velocità e serve Grifo che, tutto solo in area, apre il piattone destro e trafigge il portiere albanese. La squadra di Mancini si è sciolta e gestisce bene il pallone cercando spazi nel centrocampo albanese. Al trentaquattresimo ci prova Raspadori con un tiro dal limite dell’area bloccato da Berisha. Al quarantaduesimo si fa male Tonali che su un contrasto aereo cade male ed esce in barella lasciando il posto a Ricci alla sua seconda apparizione in azzurro. Zaniolo colpisce il palo al quarantasettesimo, prima della chiusura del primo tempo con l’Italia in vantaggio 2-1.

Il secondo tempo inizia come si è concluso il primo, cioè con l’Italia che attacca e l’Albania che si affida ai contropiedi. Al quarantottesimo l’Albania, proprio in contropiede, prova a far male agli azzurri con Kumbulla che impatta di testa sul cross di Hysaj, ma Meret c’è e si fa trovare pronto alla parata. Al cinquantunesimo minuto grande opportunità per l’Italia con Grifo che riceve palla al limite dell’area, si accentra e fa partire un tiro a giro con il destro che si infrange contro la traversa. L’Albania risponde e 2 minuti dopo colpisce la traversa co Uzuni che calcia con il mancino e prende il legno, sulla respinta della difesa calcia Roshi, ma Meret compie una bella parata. Al sessantunesimo minuto la squadra di Reja va vicino al pareggio: ripartenza della squadra di casa, Bajrami calcia colpendo la traversa, il pallone rimane lì e Lenjani calcia, ma Bonucci salva tutto sulla linea. Al sessantatreesimo arriva il 3-1 dell’Italia con Grifo che riceve la palla dalla destra da Verratti, controlla e calcia con il destro sotto l’incrocio dei pali. La squadra di Mancini, dopo aver rischiato un paio di volte di subire il pareggio, riesce a riprendere in mano il pallino del gioco e a gestire con più ordine e precisione la palla. Gli azzurri vanno vicino al 4-1 al settantacinquesimo con Dimarco che, liberato dal tocco sotto di Verratti, calcia al volo trovando la risposta di Berisha. Gli albanesi provano a riaprire la partita un minuto più tardi, ma Meret è molto bravo e compie un bellissima parata sul tiro di Roshi. All’ottantottesimo minuto ci prova ancora l’Albania, che non si arrende fino all’ultimo minuto, con il neoentrato Skuka che prova la rovesciata, ma Meret è attento e compie una bella parata. Al novantesimo, prima dei 4 minuti di recupero, fanno l’esordio in azzurro anche Pinamonti e il classe 2006 Simone Pafundi. Senza particolari sussulti la partita finisce 3-1 per l’Italia.

L’Italia vince la prima amichevole sapendo anche soffrire un po’. Il prossimo impegno degli azzurri di Mancini sarà domenica 20 novembre a Vienna contro l’Austria.

Amichevoli internazionali, Albania-Italia 1-3

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...