Cagliari, serie A, Cagliari – Napoli finisce 1-1 nessuna big ottiene pieno punteggio nella 26esima giornata

Botta e risposta Osimhen Pereiro: finisce 1-1

Cagliari, serie A, Cagliari – Napoli finisce 1-1 nessuna big ottiene pieno punteggio nella 26esima giornata.

Finisce pari il match tra Cagliari e Napoli: il tentativo di aggancio alla vetta da parte dei campani fallisce e i sardi non raggiungono la zona salvezza.
Nella 26esima giornata nessuna squadra delle prime in classifica riesce ad ottenere un punteggio pieno: la lotta allo scudetto è sempre aperta.

Le tante assenze per Spalletti si fanno sentire tanto da costringerlo a schierare un Napoli sperimentale 3–4-2-1 con Petagna punta.
Il Cagliari si mostra grintoso ma un po’ sprecone: la rete del vantaggio è di Pereiro che all’58’ porta i sardi ad un passo dalla vittoria. Nel recupero finale però Osimhen segna da subentrato regalando al Napoli un punto prezioso.
Mazzarri non raggiunge la zona salvezza ma ottiene il quarto risultato utile di fila.

Al fischio di inizio il Napoli si mostra pericoloso con una conclusione alta sul fondo di Di Lorenzo su cross di Zieliński. Ci prova anche Rrahmani sul corner: paura per il Cagliari.
I sardi non si lasciano intimorire con un pericoloso Altare. Jao Pedro mangia una clamorosa palla gol su un grave errore di Ospina. Passano pochi minuti che lo stesso Jao Pedro spreca nuovamente con un debole colpo di testa facile per il portiere del Napoli.
Mario Rui prova a riscattare ma un reattivo Cragno la chiude in calcio d’angolo. Petagna e Mertens cercano nuovamente di spaventare il portiere dei sardi ma la palla finisce alta.

Deiola rientrato dagli spogliatoi prova la conclusione ma non trova la rete.
Ci pensa Pereiro a svoltare la gara: papera clamorosa di Ospina su un tiro fuori area del calciatore del Cagliari. Pereiro trova quindi il gol del 1-0 portando la squadra in un meritato vantaggio.
Il Cagliari spreca troppo con Paselli che si divora la palla del 2-0 sparando alto e un Jao Pedro aggressivo che non trova la porta. Continua la lotta del Cagliari, un brillante Marin parte in cavalcata saltandone due e affonda ma Ospina dice no.
Il Cagliari, che a tre minuti dalla fine stava già assaporando la vittoria, viene colto impreparato: Mario Rui crossa e Osimhen firma il pari con un gol di testa.
Ultima azione del match in cui Marini spreca il 2-1.

I sardi cercano a tutti i costi il vantaggio ma non c’è più tempo: finisce 1-1.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...