Basket, EuroLega: Olympiacos-Olimpia Milano 82-66

Sul campo greco della temibile Olympiacos va in scena la prima partita di EuroLega del 2023 per l’Olimpia di Ettore Messina. Ad imporsi è la squadra greca per 82-66.

Basket, EuroLega: Olympiacos-Olimpia Milano 82-66.

Dopo la roboante vittoria ai danni del Valencia in EuroLega e in campionato contro la Virtus Bologna, per la squadra milanese è tempo di affrontare i greci allenati da Giorgos Mpartzokas, attualmente quarti in classifica, nella diciassettesima giornata.

Nel primo quarto, il quintetto base scelto da coach Messina è composto da Baron, Hall, Melli, Ricci e Davies, mentre le scelte del coach greco ricadono su Walkup, Canaan, Papanikolaou, Peters e Fall. I primi punti della partita arrivano dalle mani di Davies con un tiro difficilissimo in step-back. L’Olimpia inizia bene anche con Melli e Baron, ma l’Olympiacos risponde subito con Walkup che mette a segno una bella tripla e Peters. Papanikolaou e Fall portano avanti i greci a metà tempo, complice qualche imprecisione milanese, tanto che Messina chiama il primo time-out della partita. L’Olimpia non esce bene dal time-out sbagliando qualche tiro, ma Thomas rimette il risultato in parità momentanea, prima della tripla di Peters per la squadra di casa. Peters segna 5 triple su 5 e permette i suoi di chiudere il primo quarto 27-15 complici le due triple finali di Papanikolaou e McKissic.

Il secondo quarto inizia con un bello spin di Baron che segna 2 punti, ma Sloukas mette subito a segno una tripla. Mitrou-Long segna una tripla e prova dare la carica all’Olimpia. Baron si prende un bel tiro e segna 2 punti dopo essere uscito dai blocchi da una rimessa e successivamente appoggia al ferro in contropiede. Sloukas si prende 2 tiri liberi per l’Olympiakos e riporta i suoi a più 10. I greci difendono molto bene e l’Olimpia fa fatica a penetrare. Devon Hall segna una bella tripla dopo il time-out greco a metà tempo, ma l’Olympiakos ha un’organizzazione difensiva molto buona e in attacco la squadra milanese fa fatica. Walkup segna una tripla in transizione, alla quale rispondono subito Hines e Baron con 2 canestri da due punti tanto che costringono Mpartzokas a chiamare il time-out. Milano esce bene e segna bene con Hines in post, oltre a recuperare dei bei palloni a rimbalzo con Voigtmann. Baron segna 2 tiri liberi, ai quali risponde in schiacciata McKissic dopo un bel taglio. Davies accorcia le distanze a 9 secondi dalla fine del primo tempo con una tripla fantastica, alla quale risponde Vezenkov per il 44-38 alla fine del primo tempo.

Il terzo quarto inizia con una bella tripla di Pippo Ricci a conclusione di un bel possesso. Peters in inserimento sigla 2 punti, prima di qualche errore al tiro milanese. Ricci attacca con la mano sinistra in post contro Papanikolaou e va a segno. La partita diventa molto fisica e Messina protesta per alcuni fischi arbitrali e l’arbitro concede fallo tecnico alla panchina milanese a metà quarto. Peters trasforma il libero e successivamente Canaan ne trasforma 2, prima della tripla di Walkup che fa allungare l’Olympiakos e costringe Messina al time-out. Papanikolaou porta i suoi a più 11 dopo la sosta milanese. Thomas guadagna due tiri liberi e fa 1 su 2. Black aggira Hall in lunetta e schiaccia per i suoi 500 punti in carriera. L’Olimpia fa molto fatica in attacco e sbaglia qualche tiro di troppo soprattutto da fuori l’area. Sloukas alla scadere del terzo quarto segna una tripla per il 59-44.

Il quarto quarto inizia con una magia di Melli che segna con un gancio e ottiene il fallo, ma Sloukas rimette le cose in chiaro per i greci. Walkup recupera palloni di continuo e appoggia il pallone al tabellone continuando a segnare e costringendo Messina al time-out. Fall fa valere i suoi 220 cm e infila 2 punti in post guadagnando il tiro libero aggiuntivo. Milano ha bisogno di ritrovare la fiducia, perché fa molta fatica sia in attacco, con molti tiri sbagliati e percentuali impietose, che in difesa. La squadra del Pireo vola e scappa. Luwawu-Cabarrot segna una tripla per il meno 18 dopo il time-out milanese, ma l’Olimpia perde troppi palloni e McKissic chiude un’azione in schiacciata sul no-look di Sloukas permettendo ai greci di arrivare a 20 punti di vantaggio, prima di altri 2 punti di Fall ai quali risponde Hines dopo un rimbalzo offensivo e un layup. Vezenkov punisce ancora da 3 punti. Luwawu-Cabarrot segna due liberi, ai quali risponde immediatamente Black con un bell’attacco in penetrazione. Larentzakis entra per coach Mpartzokas e segna subito una tripla, così come Mitrou-Long per Milano che ne segna 2. La partita finisce 82-66.

L’Olimpia Milano cade sul campo difficilissimo dell’Olympiakos ponendo fine alla striscia di 3 vittorie di fila e tornerà in campo in EuroLega martedì 10 a Berlino contro l’Alba Berlino.

Basket, EuroLega: Olympiacos-Olimpia Milano 82-66

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...