Sondrio, tentata estorsione in bassa valle: 3 arresti 

La Polizia di Stato prosegue nell’azione di prevenzione e contrasto di reati contro il patrimonio. Nel tardo pomeriggio di venerdì 12 novembre u.s., infatti, una donna e due uomini, Z.A. di anni 57, residente a Morbegno, T.L di anni 48, residente a Motta Visconti (MI) e M.G. di anni 70, residente a Stazzona (CO), sono stati arrestati con l’accusa di tentata estorsione. I tre soggetti, con numerosi precedenti penali, hanno tentato di estorcere 18000 Euro ad una professionista con studio in un paese della Bassa Valle. 

In particolare, a partire dal 15 ottobre u.s., si sono resi responsabili di ripetuti atti di intimidazione, che sono continuati fino al momento del loro arresto. Pedinamenti, insistenti richieste di incontro, visite presso l’abitazione ed il luogo di lavoro, oltre a molteplici chiamate e messaggi whatsapp sono state le principali condotte con le quali i tre hanno provato ad intimidire la vittima ed il suo compagno, al fine di farli cedere ai loro ricatti.

L’ultimo atto intimidatorio è consistito nel presentarsi tutti e tre presso l’abitazione della vittima, luogo in cui, però, ad attenderli c’era il personale della Squadra Mobile, che sin dal pomeriggio precedente aveva iniziato una vera e propria attività di vigilanza e scorta a distanza dei predetti luoghi. 

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

A carico dei tre indagati sono state effettuate perquisizioni personali, a seguito delle quali venivano sequestrate, oltre ai telefoni cellulari in loro possesso, ritenuti corpo del reato, un manganello telescopico. Come disposto dall’A.G., i due uomini sono stati associati alla casa circondariale di Sondrio, mentre la donna è stata accompagnata al carcere di Como.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...