Vicenza, ”Safer Now – Una Chiamata all’Azione per il clima”

L'evento online si è tenuto ieri

Vicenza, ”Safer Now – Una Chiamata all’Azione per il clima”.

Il sindaco Francesco Rucco: «Vicenza pronta a diventare la Sentinella del Clima 2030 con la creazione di un tavolo di concertazione pubblico-privato per far fronte alle emergenze climatiche in atto».

“Safer Now – Una Chiamata all’Azione per il clima che cambia” è l’evento online che si è tenuto ieri organizzato dalla società spin-off del Politecnico di Torino Waterview con il Comune e la Provincia di Vicenza a cui hanno partecipato il sindaco e presidente della Provincia Francesco Rucco con gli assessori con delega all’ambiente Simona Siotto e alle infrastrutture Mattia Ierardi.

«Il tema dell’emergenza climatica è una realtà evidente che va affrontata con tutti i mezzi possibili. Contrastare il cambiamento climatico è una prioritàha sottolineato il sindaco Rucco intervenuto all’incontro -. Il Green Deal Europeo è la tabella di marcia affinché l’Unione Europea diventi neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050 ovvero fissando l’obiettivo ultimo di zero emissioni nette entro il 2050 e un obiettivo intermedio di riduzione delle emissioni del 55% entro il 2030. 

Il CMCC, Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici parla molto chiaro: andiamo verso un innalzamento della temperatura media fino a 5°C in più al 2100 rispetto a inizio secolo e la probabilità del rischio da eventi estremi è aumentata in Italia del 9% negli ultimi vent’anni facendo sì che la nostra nazione rappresenti un’area fortemente soggetta a fenomeni di dissesto geologico, idrologico e idraulico che rappresentano una seria minaccia per la popolazione. 

La capacità di adattamento e la resilienza interessano tutta l’Italia da Nord a Sud e dobbiamo trovare rapidamente soluzioni ed essere preparati per far fronte agli impatti dei cambiamenti climatici in corso. La tragedia della Marmolada assomiglia in modo impressionante ai peggiori scenari che potevamo leggere solo pochi anni fa sul riscaldamento globale, scenari che pensavamo ci avrebbero colpito tra 10, 20 o 30 anni, in cui invece ci troviamo dentro già oggi. 

Vicenza si sta impegnando a fondo per affrontare l’emergenza, infatti abbiamo aderito al progetto LIFE Veneto ADAPT for Climate Change insieme a Padova, Treviso, l’area metropolitana di Venezia e l’Unione dei Comuni del Medio Brenta per migliorare le risposte a livello regionale dei cambiamenti climatici con un focus ai rischi idrogeologici. Inoltre abbiamo promosso e stiamo promuovendo verso i Comuni il progetto “Patto dei Sindaci per la Qualità dell’Aria” che vede la Provincia di Vicenza a capo di una rete di Comuni impegnati in azioni concrete contro l’inquinamento atmosferico. 

Sono stati avviati progetti significativi per aumentare il verde pubblico all’insegna della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Oggi l’impegno della mia giunta per la tutela delle persone e del nostro territorio è in cima alle priorità e la Città di Vicenza è pronta a creare un tavolo di concertazione pubblico-privato per far fronte alle emergenze climatiche in atto con l’obiettivo di diventare un esempio per le comunità: Vicenza Sentinella del Clima 2030».

inot-320232

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...