Trieste, presentato e inaugurato il nuovo murale del progetto “Chromopolis- La città del futuro” realizzato dallo street artist Luca Font

E’ stato presentato e inaugurato oggi, (sabato 29 ottobre), dall’Assessore alle Politiche dell'Educazione e della Famiglia, Nicole Matteoni, un nuovo murale del Progetto “Chromopolis - la Città del Futuro” realizzato sulle superfici del campo di basket di via Monte Peralba, nel cuore del rione di Altura.

Trieste, presentato e inaugurato il nuovo murale del progetto “Chromopolis- La città del futuro” realizzato dallo street artist Luca Font.

La giornata concludeva una tre giorni di stage che ha visto in azione dal 26 al 28 ottobre gli studenti della Scuola Edile di Trieste Edilmaster, partner ideale per questa collaborazione”.

Per potenziare l’aspetto artistico dell’operazione di ripristino e riqualificazione dello spazio sportivo – è stato detto nel corso della conferenza stampa – è stato individuato, attraverso l’associazione INWARD – Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana, uno dei più affermati street artist italiani: Luca Font.

La valenza formativa del percorso, che gode della supervisione dell’artista e docente Elisa Vladilo e dell’urbanista e docente Marco Svara di Edilmaster, ha permesso agli allievi di elaborare il progetto artistico insieme all’artista e di essere al suo fianco nella fase esecutiva.

“Con l’opera che inauguriamo oggi e che si inserisce nell’ambito del Progetto Chromopolis – ha affermato l’Assessore Matteoni nel corso della conferenza stampa – restituiamo alla cittadinanza una parte del rione destinata alla piena fruizione da parte di tutta la comunità e in special modo dei più giovani”.

“Chromopolis – Arte e Creatività Urbana a Trieste – ha aggiunto l’Assessore Matteoni – è un progetto che ha già colorato varie parti della città grazie alle opere degli artisti che hanno partecipato alla sua realizzazione e fa parte delle iniziative attuate dal PAG – Progetto Area Giovani del Comune di Trieste che lo sostiene”.

“Ma il progetto – è stato riferito ancora – non si ferma qui. La riqualificazione dell’area darà avvio, infatti, a una serie di iniziative che intendono rivitalizzare questo importante spazio pubblico rionale”.

Il primo assaggio di questo importante sviluppo ha visto scendere in campo, nella mattinata di oggi e sotto la regia di ICH International Charity Hoops, le e i giovani dell’ADS BASKETRIESTE,  del FUTUROSA Basket e dell’ASD Centro Gioco Sport “A. Coselli”  in un  “triangolare”  all’insegna dell’amicizia e della passione per uno sport molto diffuso, che si coltiva in molte società sportive, ma che viene anche praticato liberamente nei  “campetti” della città che diventano luoghi di aggregazione e di sano divertimento.

A rafforzare ulteriormente l’idea di creare una coerente identità visiva del luogo è stata la realizzazione di magliette che si ispirano al murale e che sono state offerte ai partecipanti grazie al finanziamento della Fondazione Pietro Pittini, da sempre a fianco di chi realizza iniziative di forte impatto sociale che coinvolgono in particolare i giovani e che hanno una ricaduta concreta sulle comunità.

Quanto allo stile artistico che connota lo spazio, Luca Font nei suoi lavori cerca una sintesi tra funzionalità e modernismo, fantasia e razionalità. Con il progetto per Altura l’artista ha voluto tratteggiare l’identità del quartiere disegnando una serie di “forme tipo” che prendono spunto da suggestioni sociali e geografiche: montagne, natura, la distanza dal mare e dal centro, gli ideali architettonici che hanno portato alla costruzione del complesso residenziale. I singoli elementi, in fase esecutiva, si integrano e alternano considerando anche le caratteristiche strutturali dell’intera volumetria della struttura sportiva.

Trieste, presentato e inaugurato il nuovo murale del progetto “Chromopolis- La città del futuro” realizzato dallo street art Luca Font

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...